60 ANNI UNAITALIA, FORLINI: “AVICOLTURA MERCATO DI ECCELLENZA. CARNE AVICOLA LA PIÙ CONSUMATA IN ITALIA”

“Le produzioni di carne nel mondo crescono, e tra queste quella avicola cresce in maniera più consistente, e già nel 2016 la carne avicola ha superato il consumo di carne suina” ha dichiarato Antonio Forlini, presidente di Unaitalia, nel corso dell’assemblea nazionale dell’associazione.

I dati dimostrano che nel mercato mondiale cala l’export verso Europa e Arabia Saudita (-10%), cresce invece verso Cina e sud Corea. E proprio la Cina rappresenta il mercato più grosso e al quale tutti aspirano, compreso il nostro paese. Per quanto riguarda il nostro continente, prosegue Forlini, la Polonia è leader nella produzione avicola europea, seguita da Francia, Regno Unito, Germania, Spagna e Italia (con un lieve calo della produzione).

In Italia registriamo infatti un -2,9%, calo non preoccupante perché fa parte dei cicli stagionali, mentre crescono i preparati elaborati +9,3%, mentre calano leggermente le uova pur aumentando il valore +15%.

Nel 2019 ci aspettiamo invece un aumento su tutti i fronti, dalla produzione avicola alle uova.

La carne avicola, continua Forlini, è la carne più consumata in Italia, con il 35% dei consumi domestici e siamo l’unico settore zootecnico che esporta più di quanto importa, capace di aggredire mercati stranieri. Ma constatiamo che dal 2017 l’export è in costante calo (-3,9%) e ciò deve far riflettere, perché cominciamo a subire attacchi anche da alcuni paesi stranieri.

Primo nostro dovere è relazionarci con le imprese, le aziende e gli attori delle filiere e sollecitare e veicolare alle istituzioni queste problematiche. Importante è poi condividere con le istituzioni i risultati e le prospettive. Altrettanto necessario è riuscire a far capire ai consumatori le nostre finalità e i nostri obiettivi, dichiara Forlini facendo il punto della situazione.

Serve fare sistema con le associazioni di rappresentanza agricole e agroalimentari per una crescita comune.

La tematica sindacale è poi un’altra parola chiave che ci sta a cuore, vogliamo dialogare con i sindacati per creare valore sociale.

Concetto fondamentale per noi è quello di Integrazione, il quale rappresenta un valore per la filiera e per la collettività, la capacità di integrare tutti gli interlocutori è complesso ma ci dà valore, concorrendo inoltre ad assicurare la sicurezza dei consumatori. E ciò è dimostrato anche dal fatto che su 8.548 campioni analizzati di carni avicole nessun residuo è stato trovato. La razionalizzazione volontaria dell’uso dei farmaci ha portato ad un utilizzo -80% in 7 anni ed oggi solo un pollo su 5 viene trattato con farmaci. Vi è una sempre maggiore trasparenza e sicurezza come testimoniato da timbratura uova in allevamento.

Dobbiamo incentivare l’innovazione e la modernizzazione, ha concluso Forlini, investendo e crescendo nel settore. Deve essere obiettivo di tutto il mondo agricolo, perché la capacità di modernizzare l’allevamento concorre al benessere e alla qualità del prodotto. Altra priorità infine è la capacità di accedere ai nuovi mercati e difendere sempre più la qualità della filiera italiana.”

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES



Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi