8 MARZO, CIA: AGRICOLTURA ROSA INVADE LE PIAZZE

L’altra metà della terra scende in piazza. E lo fa in occasione dell’8 marzo con le Donne in Campo della Cia, che oggi hanno invaso i centri storici italiani mettendo in mostra i tanti “tesori” del made in Italy agroalimentare e i tanti segreti dell’agricoltura al femminile, custode delle tradizioni, ma anche innovativa e attenta all’ambiente. Dalla pasta madre al compost “bio” per piante e fiori, dai prodotti d’eccellenza a quelli dimenticati, fino all’agricoltura “alla spina” e allo scambio di semi: una carrellata di sapori e saperi delle campagne, che per un giorno ha trasformato tante città italiane in grandi “atelier” della nostra agricoltura, in cui le opere d’arte sono i prodotti della terra. Lo afferma l’associazione femminile della Cia-Confederazione italiana agricoltori, in occasione delle varie mostre mercato che oggi si sono svolte a Venezia -dove erano presenti il presidente nazionale della Cia, Giuseppe Politi, e la presidente di Donne in campo Mara Longhin-, a Milano, Firenze, Lucca, Padova e Avellino.

I prodotti agroalimentari sono creazioni culturali: questa è la convinzione alla base delle tante iniziative di oggi, che sottolineano la ricchezza dell’agricoltura al femminile, scrigno di memorie della ruralità di una volta, ma anche di grande slancio imprenditoriale e attenzione al sociale. Perché la convinzione -sottolinea Donne in Campo-Cia- è che etica e business non siano incompatibili, come spesso si crede. Si può produrre reddito incentivando contemporaneamente salute, ambiente, biodiversità, cultura rurale e territorio, così come accade nei regni della multifunzionalità rurale, come gli agriturismi, le fattorie sociali e gli agriasili, da sempre prerogative delle imprenditrici.

Non sono mancati anche i laboratori pratici, volti al coinvolgimento e alla formazione ambientale e agricola: a Firenze le Donne in Campo hanno dato lezioni di tecniche volte alla realizzazione e alla manutenzione degli orti cittadini. Ad Avellino, invece, nell’ambito delle iniziative del 10 marzo ci sarà spazio per il baratto di prodotti, semi, spezie, saponi e detersivi naturali, in nome di una concezione tutta femminile di economia domestica. Ma nell’8 marzo delle agricoltrici della Cia c’è posto anche per il sociale: a Padova oggi le Donne in Campo sono scese in piazza con il proprio mercato contadino, ribadendo il proprio “no” alla violenza di genere.

com

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi