ACCORDO TRANSATLANTICO, PER UE VANTAGGI DA 119MLDDE GUCHT: MA OGNUNO RIMANE DELLE SUE IDEE. COME PER OGM

La Commissione europea ha approvato il progetto per il commercio transatlantico e l'accordo di partenariato per gli investimenti con gli Stati Uniti. Il progetto sarà ora trasmessa al Consiglio per gli Stati membri ad approvare prima i negoziati possano iniziare. Parlando ad una conferenza stampa il commissario Ue al commercio Karel De Gucht ha dichiarato: "Questo passo è fondamentale per l'avvio dei negoziati e arriva appena un mese dopo l'annuncio iniziale da parte dei presidenti Obama, Barroso e Van Rompuy di andare verso questo innovativo accordo commerciale. Mi auguro che gli Stati membri possano decidere in fretta e avviare i negoziati".

"Vorrei anche cogliere l'opportunità - ha proseguito - per mettere a tacere alcune preoccupazioni persistenti e dicerie. E 'vero che l'Europa e gli Stati Uniti hanno opinioni diverse su alcune questioni fondamentali che riguardano, ad esempio, la sicurezza alimentare. Prendete gli  OGM: ognuno di noi ha opinioni diverse oggi. Tuttavia, un accordo futuro non cambierà la normativa esistente sugli OGM in Europa, ripeto - "nessun cambiamento".

"Sono anche pienamente consapevole delle sensibilità su determinate questioni, compreso il settore audiovisivo e, naturalmente, questo sarà tenuto in debita considerazione nel corso dei negoziati che, devo aggiungere, non sono ancora iniziate. Siamo ancora in una fase iniziale di questo processo". Gli Stati membri continueranno ad essere in grado di sostenere le loro industrie culturali. "Un ambizioso accordo sul commercio transatlantico potrebbe portare notevoli vantaggi economici per l'UE - stimato in € 119.000.000.000 di euro l'anno - e per gli Stati Uniti circa € 95 miliardi di euro all'anno, una volta che l'accordo sarà pienamente attuato . Questo si traduce in un extra - in media - di 545 € ogni anno a disposizione di ogni famiglia di quattro persone che vive nell'Unione europea".

alm

 

 

 

 

 

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Reload Image

Enter Captcha Here : *

MORE ARTICLES