AGRICOLTURA: ASSESSORE PAN A CONSEGNA OSCAR GREEN COLDIRETTI: OCCUPAZIONE EFFERVESCENTE NEL PRIMARIO, METÀ HA MENO DI 40 ANNI

“L'agricoltura veneta è un settore in crescita, direi in piena effervescenza:  nell’ultimo anno il valore aggiunto prodotto dall’agricoltura veneta è aumentato del 5,6 % e sono nate circa 1500 nuove imprese agricole”.   Intervenendo alla finale veneta dell’Oscar Green, premio dell’innovazione in agricoltura indetto da Giovani Impresa di Coldiretti, che al Bo’ di Padova ha ‘laureato’ ‘ sei campioni veneti tra i quasi 80 candidati, l’assessore regionale all’agricoltura, Giuseppe Pan, ha scattato la fotografia dello stato di salute del comparto e delle azioni di sostegno rivolte all’imprenditoria agricola, in particolare a quella giovanile. ”Il segnale  della vivacità del comparto agricolo è dato anche dal numero di giovani assunti – ha evidenziato Pan -  quasi 40 mila sul totale degli 80.000 occupati in agricoltura in Veneto hanno meno di 40 anni”.

“I giovani sono l’anima dell’innovazione e dello sviluppo tecnologico nel settore primario – ha sottolineato Pan – e proprio a loro sono dedicate specifiche misure del Programma di sviluppo rurale 2014-2020.  Nei primi 3 anni del ciclo di programmazione del Psr la Regione Veneto finanziato 1100 domande con il premio di primo insediamento, per un totale di 44 milioni di euro di aiuti erogati. Agli stessi 1100 giovani agricoltori sono stati concessi altri 58,5 milioni di euro di aiuti agli investimenti per ammodernare le aziende di cui sono diventati titolari. Non basta, infatti, sostenere la nascita di nuove imprese, bisogna anche accompagnarne i primi passi perché possano essere solide e competitive”.

“Certo – ha concluso Pan – le risorse sono limitate. Il Psr veneto mette a disposizione dell’agricoltura veneta 1.169 milioni sino al 2020, ma  servirebbe una dotazione finanziaria almeno doppia per finanziare tutte le domande che arrivano da parte delle 110 mila imprese del primario. Mi auguro che il prossimo ciclo di bilancio dei fondi europei non abbia a penalizzare il comparto agroalimentare: sarebbe come togliere linfa ad un settore in crescita, uno dei pochi che garantisce occupazione sicura e futuro ai giovani”.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi