AGRICOLTURA, CENTINAIO: VOGLIAMO DARE UNA VISIONE A LUNGO TERMINE AL SETTORE

L’estate scorsa mentre il Presidente Macron e il presidente Conte discutevano, il ministro dell’Agricoltura italiana e il Ministro dell’Agricoltura francese, in provincia di Pavia ad un evento organizzato da Confagricoltura, lavoravano insieme per fare lobby sana, per far si che ci fosse la possibilità in Europa di far contare quei paesi che hanno delle similitudini, delle eccellenze, dei prodotti da tutelare, al di là dell’appartenenza politica partitica. Nel momento in cui fai il Ministro dell’Agricoltura devi rappresentare al meglio il tuo Paese e devi trovare degli interlocutori. In Giappone, per esempio, nel G20 dell’Agricoltura svoltosi pochi giorni fa, abbiamo avuto un lungo bilaterale con la ministra dell’Agricoltura tedesca e abbiamo ragionato sulle opportunità che si possono sviluppare. È importante dialogare con tutti i Paesi e affrontare le problematiche presenti  come l’Italian Sounding e se su questi argomenti riusciamo a metterci d’accordo, possiamo portare avanti risultati importanti. Ciò che conta è esserci, perché quando in passato hanno affrontato il problema del riso l’Italia non c’era, era alle primarie del Partito Democratico, non era in Europa.” Così ha dichiarato il Ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo Sen. Gian Marco Centinaio intervenendo oggi a Milano a Coltiviamo l’Europa, l’Assemblea nazionale di Confagricoltura.

“Il mio compito è lasciare qualcosa di concreto al prossimo Ministro del’Agricoltura.  In questo anno abbiamo cercato di risolvere l’emergenze. Compito di un Ministro è trovare una mission, e noi vogliamo dare una visione al lungo termine al settore agricolo. Io voglio vedere oltre, guardare al futuro, proprio per questo mi interessa delineare un Piano strategico.  Occorrerà aprire un’agorà dove tutti insieme possiamo ragionare sull’agricoltura del futuro, sulla nuova Pac che non dobbiamo subire. Non solo agricoltura occorrerà ragionare anche su turismo per promuovere tutti i nostri territori in giro per il mondo. Il mondo dell’agricoltura e del turismo devono lavorare insieme per portare all’estero nuove opportunità.” Ha concluso il Ministro.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES



Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi