AGRICOLTURA: OLIVERIO (PD), “ABBANDONATA DA GOVERNO LEGA-M5S”

print

L’agricoltura è totalmente dimenticata dal Governo. Stando alle prime bozze che circolano della manovra, sono del tutto assenti misure concrete per allevatori, agricoltori e pescatori. Il settore primario torna nel dimenticatoio. Negli anni dei governi a guida Pd, l’agricoltura è sempre stata centrale nelle scelte di politica economica. Ricordo, tra l’altro, il taglio fiscale da 3 miliardi di euro che ha cancellato Imu, Irpef e Irap agricole; le misure per i giovani, i quali oggi possono pagare zero contributi per tre anni per aprire un’azienda agricola, il bonus verde per sostenere il florovivaismo e gli investimenti sull’agricoltura innovativa con Industria 4.0. Oggi cosa propone Salvini? Zero. Il Ministro Centinaio? Nulla. Tanta propaganda e nulla di concreto; alla prova dei fatti, le promesse non vengono mantenute. Solo un condono, per la verità, ai soliti furbetti delle quote latte, in spregio alle migliaia di allevatori che hanno rispettato la legge. Uno scempio a cui il Partito democratico vuole porre rimedio in Parlamento, lavorando, come abbiamo sempre fatto, nell’interesse delle aziende agricole. Sono loro il Made in Italy che meritano tutta l’attenzione necessaria, mentre il Governo giallo-verde taglia, proprio per le attività di promozione, consistenti risorse”.