AGRICOLTURA SOCIALE, BELLANOVA: FONDAMENTALE PERCHÉ INCLUSIVA. NUOVO MODELLO DI WELFARE

Il ministro Teresa Bellanova considera strategico il settore dell'Agricoltura sociale, perché lega agricoltura e inclusione: "Voi vi prendete carico delle fragilità. L'agricoltura sociale è strategico per il nuovo modello di welfare territoriale per le pratiche di inclusione che mette in campo. Questo intreccio è fatto di conoscenze e relazioni. Si tratta di un modello credibile che mostra la sua forza attrattiva e che abbiamo voluto sostenere nelle linee programmatiche di governo e con il tavolo dell'agricoltura sociale. L'inclusione sociale non è da tutti: 100 milioni nel decreto rilancio per il potenziamento del fondo emergenze alimentari: ringrazio Coldiretti e e altre associazioni che mi hanno sostenuto. Abbiamo voluto creare un modello alla lotta allo spreco e alle fragilità.

"Dalla legge 141 del 2015 l'agricoltura sociale è stata al centro del lavoro del ministero. Ora siamo ad una rinnovata attenzione con le risorse, circa 1 miliardo e mezzo, del CuraItalia e Decreto Rilancio. Ci sono misure di sostegno per le compensazioni degli Agriturismi. Stiamo definendo le linee guida per l'agricoltura sociale, con riferimento a criteri omogenei per strumenti di sostegno, percorsi formativi e altro ancora. Voglio sottolineare che non servono 20 leggi regionali diverse, servono norme omogenee per avere a cuore l'interesse pubblico e dare possibilità di sviluppo uguali a tutti gli operatori".

"L'agricoltura sociale è fondamentale. Queste imprese sono l'eccellenza del nostro settore primario. Una collaborazione tra pubblico e privato migliora i servizi ai cittadini. Quando è stata approvata la legge 141, abbiamo voluto sottolineare la multifunzionalità delle strutture agricole, ma dobbiamo prendere spunto da quello accaduto negli ultimi mesi, altrimenti potremo dire che il Coronavirus ha cambiato tutto, ma in realtà rischia di non cambiare niente: servono azioni politiche per innalzare l'assistenza alle persone. Mi impegnerò per salvaguardare le categorie più fragili".

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES



Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.<br/>This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.<br/> Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi