AGRINSIEME INCONTRA CATANIANUOVA PAC RISPONDA A ESIGENZE IMPRESE E COOP AGRICOLE

mario-cataniaIl recente accordo sul bilancio Ue non deve condizionare la futura Pac. La riforma deve rispondere a precisi obiettivi di crescita e competitività, ma soprattutto alle esigenze vere delle imprese e delle cooperative agricole e del sistema agroalimentare del nostro Paese. Per questo motivo è indispensabile che nel confronto, che si andrà ad aprire nei prossimi mesi e soprattutto anche dopo il voto in Commissione Agricoltura del Parlamento europeo, l’Italia abbia una posizione forte, autorevole e condivisa in grado di far valere le ragioni della nostra agricoltura e cooperazione. Serve un tenace “gioco di squadra”. tra governo, regioni e tutte le componenti della filiera agroalimentare. È quanto sostenuto oggi da Agrinsieme (il coordinamento che rappresenta le aziende e le cooperative di Cia, Confagricoltura e Alleanza delle cooperative italiane agroalimentari, che, a sua volta, ricomprende Agci-Agrital, Fedagri-Confcooperative e Legacoop-Agroalimentare) nell’incontro con il ministro delle Politiche agricole Mario Catania, candidato per l’Udc, al quale ha presentato il documento predisposto per le elezioni del 24 e 25 febbraio.

La delegazione di Agrinsieme era composta dal coordinatore e presidente di Cia Giuseppe Politi, dal presidente di Confagricoltura Mario Guidi, dal presidente di Legacoop Agroalimentare Giovanni Luppi, dal direttore generale di Confagricoltura Luigi Mastrobuono, dal direttore generale di Legacoop Agroalimentare Giuseppe Piscopo, dal direttore di Fedagri-Confcooperative Fabiola Di Loreto e dal direttore nazionale di Cia Rossana Zambelli.Agrinsieme, dopo aver sottolineato l’esigenza di un cambiamento di rotta nella politica agroalimentare in Italia, ha insistito sulla necessità di provvedimenti che permettano alle imprese e alle cooperative agricole di tornare a crescere e ad affermarsi sui mercati. In particolare, il presidente di Confagricoltura Guidi ha fatto presente che il sistema imprenditoriale agroalimentare ha oggi l’urgenza di strumenti validi e di risorse mirate e adeguate per innovare e competere, di un drastico taglio della burocrazia, di politiche orientate all’internazionalizzazione.Dal canto suo, il presidente di Legacoop-Agroalimentare Luppi ha sostenuto l’importanza che riveste l’aggregazione nel sistema agroalimentare. In questo modo -ha aggiunto- si possono recuperare efficienza nei cicli produttivi e nella funzione commerciale, liberando le risorse necessarie da investire in innovazione, internazionalizzazione e diversificazione.

Agrinsieme ha, infine, ribadito la proposta di creare, con la nuova legislatura, un ministero per lo Sviluppo dell’Agricoltura e dell’Agroalimentare in grado di promuovere strategie agroindustriali e sanitarie, con una visione internazionale del comparto.Il ministro Catania, che ha espresso un giudizio positivo sul documento elettorale di Agrinsieme, ha difeso l’accordo Ue sul bilancio e si è detto d’accordo su un’efficace strategia di coesione tra governo e regioni per la riforma della Pac 2014-2020.Catania ha espresso particolare attenzione al ricambio generazionale in agricoltura, anche attraverso un più facile accesso al credito, e ha riaffermato l’esigenza di rafforzare gli strumenti e le misure per contrastare il fenomeno della contraffazione alimentare. Mentre ha condiviso la proposta di un ministero che abbia più ampie competenze nel settore agroalimentare.

 

com/elf

 

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi