AL VIA GIORNATA RACCOLTA CONTRO FAME NEL MONDO

Recuperare le eccedenze alimentari, valorizzarle facendole diventare risorsa, donarle gratuitamente ai meno fortunati: sono questi gli obiettivi della Giornata della Raccolta Alimentare contro la Fame in Italia, l’iniziativa di solidarietà promossa dalla Fondazione del Banco delle Opere di Carità di Caserta che torna sabato 2 marzo per la quinta edizione. Su tutto il territorio nazionale, in oltre 2.500 punti vendita della grande distribuzione, si potranno donare agli oltre 30.000 volontari prodotti alimentari e di largo consumo acquistati che saranno destinati agli indigenti assistiti dal Banco delle Opere di Carità.

“Ogni anno - sottolinea Luigi Tamburro, Presidente Nazionale della Fondazione Banco delle Opere di Carità - la Giornata della Raccolta rende protagonista un gesto semplice e quotidiano come quello della spesa e lo traduce in una vera e propria occasione di solidarietà del e per il nostro Paese. Grazie al contributo delle maggiori catene di distribuzione alimentare sul territorio nazionale (Decò, Famila, Auchan, Carrefour, Coop, Ipercoop, Eurospin, Md, Conad, Sisa, Gigante, Esselunga, CiroAmodio e E.Leclerc) e dei tantissimi volontari che ci sostengono da anni, questa giornata diventa una testimonianza attiva di carità, che va oltre la semplice donazione di alimenti, permettendo alle persone di conoscere il nostro lavoro e le realtà nelle quali operiamo. In uno scenario sociale che vede quotidianamente aumentare il numero di indigenti (superato l’11,1% delle famiglie residenti in Italia a rischio povertà calcolato dall’Istat nel 2011), ci auguriamo che questa Giornata possa essere, ancora una volta, la conferma tangibile dello spirito solidale del nostro Paese”.

La Fondazione Banco delle Opere di Carità è un’opera sociale al servizio delle opere di carità sul territorio nazionale. Si occupa della raccolta delle eccedenze alimentari e del recupero dello spreco da destinare ai meno fortunati. Dal 1993, suo anno di nascita, il Banco delle Opere di Carità cerca di dare concrete risposte di aiuto ai bisogni primari della persona, relazionandosi con le Aziende del settore agro-alimentare, la grande e piccola distribuzione organizzata e gli Enti assistenziali (Caritas, Parrocchie, Associazioni) che distribuiscono ai propri assistiti pasti o generi alimentari, farmaci da banco ed altri beni in via continuativa. Le numerose partnership con aziende e privati hanno permesso al Banco di convenzionare oltre 3.150 enti che a loro volta aiutano oltre un 1.000.000 di indigenti in Italia. Dal 1993 sono stati distribuiti oltre 165.587.461,94 kg di generi alimentari provenienti da diverse fonti di approvvigionamento (Agea, GDO, Aziende) che, se non recuperati sarebbero stati destinati al macero.

com/red

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi