APPROVATA PDL PER POTENZIARE LA FILIERA DELLA CANAPALA RELATRICE TERROSI, PD: ORA ASPETTIAMO ALTRE COMMISSIONI PER PROCEDERE. M5S: UN PASSO IMPORTANTE PER DARE RESPIRO ALL’ECONOMIA

CAMPAGNAChiuso oggi alle 14.30 il testo che racchiude semplificazioni alla coltivazione, alla trasformazione e commercializzazione della canapa e dei suoi derivati. Soddisfatto il Movimento Cinque stelle.

“Siamo molto soddisfatti del risultato raggiunto oggi, dopo un serrato lavoro in commissione, con l’approvazione della proposta firmata M5S per il sostegno e la promozione della coltivazione e della filiera della canapa. Un risultato importante che segna un primo passo in un settore innovativo ma che nel nostro Paese vede già la presenza di importanti realtà”. Queste le prime parole dei commissari agricoli del M5S all’uscita dalla seduta odierna di commissione.

“Nessun rischio per chi vuole coltivare le sementi certificate, alleggerita burocrazia e controlli e previsti incentivi per la realizzazione di centri di prima trasformazione – aggiungono i deputati M5S – Agricoltura, agroalimentare, tessile ed edilizia saranno i settori maggiormente beneficiati dalla norma. Grazie al nostro lavoro - concludono i deputati pentastellati - durato oltre un anno, prima della pausa estiva siamo riusciti, come promesso, a chiudere il testo”.

“Un importante passo avanti: oggi in commissione Agricoltura abbiamo chiuso la fase referente della legge di sostegno e promozione della coltivazione e della filiera della canapa. Un passo importante “. Lo ha dichiarato la deputata Pd Alessandra Terrosi, relatrice della legge che spiega: “Ora aspettiamo i pareri delle altre Commissioni per procedere, speriamo celermente, all’ approvazione definitiva del testo”.

TERROSI“La proposta sulla canapa da fibra – prosegue – è frutto della elaborazione delle tre pdl presentate all’inizio della legislatura, rilette alla luce delle istanze emerse e presentate in sede di audizione. Nel corso dei mesi di lavoro che abbiamo alle spalle si è affermata la consapevolezza che questa coltura e le filiere che da essa possono essere attivate, possano realmente assolvere a vari compiti importanti: riproporre, da un lato, in chiave innovativa una coltura agronomicamente interessante da impiegare negli itinerari tecnici, poiché in grado di generare una serie di benefici, dall’altro favorire lo sviluppo di filiere territorialmente integrate nei settori tessile, edile, della biocomponentistica e del packaging,alimentare e della nutraceutica. Le potenzialità dunqu sono notevoli: fino dall’inizio del secolo scorso il Paese produceva canapa di grande qualità ma, come noto, vari fattori hanno offuscato questa coltura fino a farla praticamente scomparire. In realtà da anni,istituti di ricerca, associazioni, agricoltori e trasformatori stanno lavorando per colmare il gap generatosi in questi anni. Con questo testo – conclude Terrosi – vogliamo creare un quadro legislativo certo, con la previsione di risorse da destinare al piano di settore specifico”.

Per saperne di più:

AGRICOLTURA, OLIVERIO (PD): IN COMMISSIONE PASSO IMPORTANTE PER TUTELA PRODUZIONE CANAPA

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Reload Image

Enter Captcha Here : *

MORE ARTICLES