BANKITALIA, COPAGRI: REDDITO INSUFFICIENTE PER FAMIGLIE

E' sempre più preoccupante il quadro delle condizioni economiche delle famiglie italiane. Il 65% delle famiglie italiane valuta che il proprio reddito è inferiore a quanto necessario e sono in significativo aumento coloro che hanno un reddito insufficiente a coprire i consumi, compresi quelli essenziali. Lo rileva la Confederazione Produttori Agricoli in relazione a due studi realizzati dalla Banca d'Italia in materia di situazione economica e possibilità di risparmio delle famiglie italiane.

Grandi difficoltà emergono nel perseguimento del risparmio. Chi ritiene di riuscire ancora a risparmiare non supera il 30% delle famiglie, ovvero un livello definito storicamente basso. La propensione al risparmio continua a diminuire dall'inizio della crisi ed aumentano i nuclei familiari con reddito insufficiente a coprire i consumi, in particolare per le famiglie a basso reddito. A quest'ultimo proposito, rimarca la COPAGRI – la Banca d'Italia evidenzia come sia cresciuto lo squilibrio sociale, con un l'aumento della concentrazione della ricchezza tra la classe più alta a discapito della quota media posseduta della fascia con reddito più basso. Appare evidente – conclude la COPAGRI – che tale grave problema debba emergere tra le priorità dell'azione del prossimo Governo, affinché si riduca e si redistribuisca in modo più equo il carico fiscale e contributivo e si pongano in essere concreti interventi per il rilancio dei consumi.

red

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi