BILANCIO 2017, VERRASCINA: AGGREGARE AGRICOLTURA, INDUSTRIA E GDO. NO AGLI SCONTRI INUTILI

print

BILANCIO 2017

Il presidente Copagri tira le somme sul 2017 e sulla legislatura appena conclusa. Si alle alleanza con industria e Gdo con pari dignità

“Un anno fatto di luci e ombre per l’agricoltura italiana” per il presidente Copagri Franco Verrascina. “Tra le luci il riconoscimento dell’agricoltura da parte della politica. Tra le ombre la scarsa redditività che non si spiega dato che anche quest’anno il settore ha fatto registrare il record del fatturato export dei prodotti made in Italy”, spiega ad AGRICOLAE. Una scarsa redditività che secondo Verrascina “è dovuta anche a una burocrazia italiana ed europea asfissiante”. “Pur riconoscendo il lavoro del governo è da rilevare che c’è ancora tanto da fare sul versante della semplificazione”. Tra gli auspici poi “che sempre più venga riconosciuto il ruolo dell’agricoltura per l’economica del nostro Paese, che venga dato il via al credito in agricoltura, che le risorse disponibili vadano ai produttori agricoli e non ai carrozzoni che fono ad oggi hanno dilapidato risorse senza nulla dare a chi coltiva la terra. Ma anche che il mondo agricolo si impegni sempre di più ad aumentare la produzione di qualità richiesta dai consumatori per una filiera sempre trasparente e sostenibile”. Verrascina conclude infine: aggregarsi per alleanze che riconoscano il ruolo di ciascuno con pari dignità. Si ad alleanze con l’industria e la gdo per dare e avere certezze. Tra cui anche il giusto reddito. No agli scontri”.

Alessandro Di Bona