BILANCIO, TONINI: CONSOLIDAMENTO AGROALIMENTARE. NESSUN MARGINE PARLAMENTARE FEDERCONSORZI. VEDREMO COSA FARA GOVERNOIL PRESIDENTE DELLA V COMMISSIONE AL SENATO SU POSSIBILE EMENDAMENTO DA 120 MLN: NON NE HO NOTIZIA MA PRIMA VENGONO PREVIDENZA, SANITA E ENTI LOCALI

federconsorzi

Tonini su Federconsorzi: al punto di vista parlamentare non vedo margini. Vedremo cosa fa il governo

"Questa legge di Bilancio non ha nell'agricoltura il suo centro perché negli anni scorsi sono state fatte cose importanti. Non a caso è il settore che fa da traino all'economia italiana". Così il presidente della commissione V del Senato Giorgio Tonini ad AGRICOLAE sugli emendamenti alla legge di Bilancio selezionati nel corso della notte. "Se cresciamo dell'1,5 per cento il merito è anche dell'agroalimentare. Ma questo non vuol dire che non si faccia ora un'opera di consilidamento, agendo in particolare sul settore della pesca che si trova in sofferenza", prosegue specificando che "l'attenzione da parte del governo resta, anche se - ripete - si tratta ora di un lavoro di consolidamento dopo che il settore è stato messo in una condizione di rilancio".

Poi la questione Federconsorzi, che trova ogni anno nella Bilancio, un appuntamento fisso. Da quanto apprende AGRICOLAE sembrerebbe che sia gia pronto emendamento del govenro da 120 mln pronto per essere presentato alla Camera. "Al momento non ne ho notizia". Spiega Tonini. "Emendamenti di questa portata non hanno margini enormi in questa legge di Bilancio dato che sul tavolo cu sono da risolvere gia tre questioni pesanti: quella previdenziale, per cui mi auguro che si trovi una soluzione che consenta di gestire la situazione del lavoratori sganciandoli da un ulteriore aumento dell'età pensionabili senza scardinare il sistema; la questione degli enti locali, in aprticolare le province: e poi la sanità. Questioni che viaggiano sull'ordine di alcune centinaia di milioni di euro. Al moemnto non c'è margine neppure per questi tre temi a meno che non si trovino risorse attraverso la web tax su cui sta lavorando Mucchetti al Senato e Boccia alla Camera". "Dal putno di vista parlamentare non vedo margini",

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

GIANPAOLO VALLARDI: ALZARE REDDITO AGRICOLTORI E FERMARE IMPORT. UE RICONOSCA ECCELLENZE ITALIANE
04/10/2018

GIANPAOLO VALLARDI: ALZARE REDDITO AGRICOLTORI E FERMARE IMPORT. UE RICONOSCA ECCELLENZE ITALIANEIL PRESIDENTE DELLA COMAGRI SENATO, MADE IN iTALY? IN EUROPA NON SI TRATTA DI CONCORRENZA SLEALE MA DI COMPETIZIONE LEALE

“In questi primi mesi abbiamo cercato di capire pur affrontando temi che sicuramente erano già pregnanti per i fabbisogni agricoli. L’obiettivo condiviso da tutti i senatori è quello di portare avanti delle azioni per alzare il reddito agricolo che, in Italia, non eccelle”. Il presidente della Commissione Agricoltura del Senato […]

CETA, BALDRIGHI: UNICO BALUARDO ITALIANO CONTRO ITALIAN SOUNDING
16/07/2018

CETA, BALDRIGHI: UNICO BALUARDO ITALIANO CONTRO ITALIAN SOUNDINGQUOTE FORMAGGIO MADE IN ITALY PASSANO DA 11MILA A 29MILA

“Le quote di importazione di formaggio italiano in Canada senza dazio passano da 11 mila a 29mila tonnellate in cinque anni. Questo è l’unico dato che conta. Così ad AGRICOLAE il presidente dell’Associazione nazionale Consorzi indicazioni geografiche vigilata dal Mipaaf, Aicig, nonché presidente del Consorzio del Grana Padano Cesare Baldrighi […]

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi