BIODIVERSITA, CDM DA OK MA LEGGE APPROVATA NEL 2015 NON HA MAI VISTO I FONDI

biodiversità

Il Cdm torna sulla biodiversità ma la legge approvata in via definitiva nel 2015 non ha mai visto i fondi rimanendo un contenitore vuoto

Il Consiglio dei ministri da il via alla tutela per la tutela per la biodiversità contro le specie esotiche invasive. Ma la legge sulla biodiversità approvata in via definitiva nel 2015 non ha mai visto i fondi. In sostanza è rimasta un contenitore vuoto la cui copertura non è mai stata colmata. A distanza di due anni, invece di ‘coprire’ il gap economico, il governo mette sul tavolo altra carta, senza ancora che la precedente sia potuta divenire operativa.

A niente sono servite le interrogazioni presentate nel tempo

Per saperne di più:

 

APPROVATA DEFINITIVAMENTE LEGGE A TUTELA DELLA BIODIVERSITA’. ECCO COSA PREVEDETUTTI I COMMENTI, OLIVERIO, CENNI, PASTORELLI...

image_pdfimage_print

piantina-pianta-germoglio-terreno-seme-terra-by-amenic181-fotolia-1000x665Oggi è stato approvato in via definitiva dalla Camera dei Deputati il provvedimento sulla tutela della biodiversità. Soddisfazione espressa dal ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina:

“L’approvazione all’unanimità della legge – ha dichiarato il Ministro Martina - conferma l’importanza cruciale dell’agricoltura per un Paese come il nostro, che vanta un patrimonio unico per biodiversità che dobbiamo salvaguardare e promuovere in tutta la sua specificità. La norma sottolinea il ruolo primario e insostituibile dei nostri agricoltori nel presidiare e conservare il territorio. Una funzione che trova nella bellezza dei nostri paesaggi, plasmati negli anni dall’attività agricola, una testimonianza concreta e immediata con ricadute positive anche sul turismo. Quello di oggi è un altro traguardo importante raggiunto nell’anno di Expo”.

“Con questa legge dotiamo il settore di strumenti efficaci e concreti – ha commentato il Vice Ministro Andrea Olivero - non solo per la tutela della biodiversità, ma per la valorizzazione della ricchezza agricola dell’Italia, riconoscendo all'agricoltore il ruolo di ‘Custode’ di questo inestimabile patrimonio”.

COSA PREVEDE LA LEGGE SULLA BIODIVERSITA’

 

- Istituzione di un Sistema nazionale della biodiversità agraria e alimentare che prevede 4 strumenti operativi:

1. Anagrafe della biodiversità, dove saranno indicate le risorse genetiche a rischio di estinzione;

2. Comitato permanente, che garantirà il coordinamento delle azioni tra i diversi livelli di governo;

3. Rete nazionale, che si occuperà di preservare le risorse genetiche locali;

4. Portale nazionale, composto da un sistema di banche dati contenenti le risorse genetiche presenti su tutto il territorio italiano.

 

- Avvio di un Piano nazionale sulla biodiversità di interesse agricolo;

 

- Istituzione di un Fondo di tutela per sostenere le azioni degli agricoltori e degli allevatori;

 

- All’interno del piano triennale di attività del Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria - CREA interventi per la ricerca sulla biodiversità agraria e alimentare, sulle tecniche necessarie per favorirla, tutelarla e svilupparla.

 

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

BIOLOGICO, CENTRO STUDI UE: RIDUCE DRASTICAMENTE BIODIVERSITA. COMEGNA: DDL “COSTA” AD AGRICOLTURA NAZIONALE 50 MLN DI EURO. ECCO IL RAPPORTO
11/03/2019

BIOLOGICO, CENTRO STUDI UE: RIDUCE DRASTICAMENTE BIODIVERSITA. COMEGNA: DDL “COSTA” AD AGRICOLTURA NAZIONALE 50 MLN DI EURO. ECCO IL RAPPORTODIBATTITO APERTO SU AGRICOLTURA BIO

“Si discute a livello politico – e non solo – del disegno di legge sul biologico, attualmente sotto esame da parte del Senato della Repubblica, dopo che il testo è stato licenziato dalla Camera dei deputati, con una ampia maggioranza. Il provvedimento in fieri però è sotto attacco, da una […]

DECRETO EMERGENZE E LATTE, AGRICOLTORI E ALLEVATORI: VITTORIA. TUTTI FELICI, COLDIRETTI NO. SOLA IN PIAZZA E NELLE CRITICHE
08/03/2019

DECRETO EMERGENZE E LATTE, AGRICOLTORI E ALLEVATORI: VITTORIA. TUTTI FELICI, COLDIRETTI NO. SOLA IN PIAZZA E NELLE CRITICHEMONDO AGRICOLO E POLITICO HANNO FATTO SQUADRA. CENTINAIO: ACCETTO CRITICHE DA TUTTI MA NON DA CHI FINORA NON HA FATTO NULLA

a seguito dell’approvazione del decreto emergenze e dell’accordo sul latte, tutti contenti, anche i pastori sardi. Unica scontenta la Coldiretti, sola in piazza e nelle critiche. Che perde associati

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi