BIOLOGICO, CONFAGRICOLTURA: PROVVEDIMENTO UE METTE A RISCHIO PRODUZIONE ITALIANA. LAVORARE PER MARCHIO NAZIONALE

“Un regolamento che presenta moltissime ombre e che rischia di annacquare la qualità della produzione agricola biologica italiana ed europea”. E’ questo il commento di Confagricoltura al nuovo regolamento sull’agricoltura biologica approvato nel mese di aprile e pubblicato sulla Gazzetta ufficiale.

L’Organizzazione degli imprenditori agricoli evidenza che sulla spinta dei Paesi del nord Europa si permette di coltivare i prodotti bio anche senza seminarli su terra, perdendo così la naturale difesa della biodiversità, uno dei cardini dell’agricoltura biologica.

“Altrettanto grave - aggiunge - è consentire, senza alcun rispetto per il consumatore e il produttore, di vendere prodotti biologici contaminati accidentalmente da pesticidi”.

A parere di Confagricoltura si tratta di concessioni che danneggiano i consumatori, ma anche gli agricoltori che saranno costretti a dover applicare i disciplinari privati della distribuzione e della trasformazione, oltre alle disposizioni del regolamento.

Per questo l’Organizzazione chiede al governo di intensificare il sistema dei controlli che, pur essendo efficiente e sicuro, dovrà adeguarsi ai nuovi volumi di produzione. E di attivarsi per costruire un marchio nazionale dell’agricoltura biologica - che esiste già in altri Paesi europei – sfruttando la possibilità, certamente positiva, introdotta dal regolamento, di conoscere l’origine delle materie prime del prodotto in etichetta. Un modo concreto per sostenere la filiera nazionale da sempre impegnata a mantenere la produzione a livelli di alta qualità, aiutando i consumatori a fare scelte consapevoli.

A tal proposito Confagricoltura informa che sono già in corso contatti con l’associazione degli organismi di controllo per ottimizzare il sistema.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

CENTINAIO: STIAMO CREANDO IN UE UNA LOBBY DI PAESI CHE VOGLIONO ETICHETTA E TUTELA QUALITA
21/02/2019

CENTINAIO: STIAMO CREANDO IN UE UNA LOBBY DI PAESI CHE VOGLIONO ETICHETTA E TUTELA QUALITATAVOLI DI FILIERA MIPAAFT SARANNO APERTI ANCHE AI CONSUMATORI

“Il Pecorino Romano è quotato 5,60 euro al chilo all’ingrosso”. Lo dice nel corso di Porta a Porta il ministro delle Politiche agricole Gian Marco Centinaio che ha convocato per le 12 il tavolo di filiera al Mipaaft per chiudere la partita sulla crisi del latte in Sardegna. Ma “ho […]

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi