BIRRA, BUDWEISER ANNACQUATA. CLASS ACTION IN USACHIESTI MILIONI DI DOLLARI DI DANNI

birra tuttaLa Budweiser e altre birre sarebbero “annacquate”. Con questa accusa in tre stati americani e’ stata promossa una class action contro la societa’ produttrice Anheuser-Busch. I consumatori di Pennsylvania, California e New Jersey hanno chiesto milioni di danni sostenendo che la percentuale di alcol riportata sulle etichette non corrisponde a quella reale. Le cause si basano su informazioni provenienti da ex dipendenti della società di 13 fabbriche di birra degli Stati Uniti, alcuni dei quali – come riportano i media americani – avrebbero ricoperto ruoli dirigenziali. "Le nostre informazioni provengono da ex dipendenti Anheuser-Busch, che ci hanno informato che per pratica aziendale tutti i loro prodotti menzionati sono annacquati", ha detto l’avvocato Josh Boxer di San Rafael aggiungendo che per l’azienda "si tratta di un risparmio di costi molto significativo”. L'acqua in eccesso verrebbe aggiunta poco prima dell'imbottigliamento e ridurrebbe il contenuto dichiarato di alcol in etichetta dal 3 all'8 per cento. Anheuser-Busch ha definito queste affermazioni "infondate" e ha assicurato che le sue birre sono pienamente conformi alle leggi in materia di etichettatura. "Siamo orgogliosi di aderire ai più elevati standard nella produzione della birra – ha replicato l’azienda in una nota -. Le nostre birre sino tra le più vendute negli Stati Uniti e nel mondo". La class action riguarda dieci prodotti: Budweiser, Bud Ice, Platinum Bud Light, Michelob, Michelob Ultra, Lager Gravity Hurricane Alta, King Cobra, Busch Ice, Natural Ice e Bud Light Lime. Secondo i promotori della class action, l'azienda dispone di attrezzature tra le piu’ sofisticate al mondo che misurano con elevata precisione il contenuto di alcool durante il processo di fermentazione. Ma avrebbe scelto come prassi di diluire le sue marche piu’ popolari. Ogni causa chiede un risarcimento di danni di oltre 5 milioni di dollari..

elf

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Reload Image

Enter Captcha Here : *

MORE ARTICLES