BUSINESS TUTTO L’ANNO VINITALY, 365 GIORNI L’ANNO DEDICATI AL BUSINESS

Da Vinitaly 2017 all’edizione 2018, tante le iniziative di promozione accompagnano le aziende sui mercati esteri sotto il brand di Vinitaly, riconosciuto come un marchio di garanzia. Una modalità anche per fare networking, entrare in contatto con nuovi trader e capire l’evoluzione dei mercati internazionali.

Nel 2017 Vinitaly ha registrato 128mila presenze di cui 48 mila estere da 142 Nazioni. Sul totale estero, i top buyer stranieri accreditati hanno raggiunto quota 30.200 (+8% sul 2016). Un risultato ottenuto attraverso gli investimenti diretti nell’incoming da parte di Veronafiere, tramite la collaborazione con il ministero dello Sviluppo Economico e ICE-Agenzia nell’ambito del Piano di promozione straordinaria del made in Italy  e grazie all’attività di promozione, networking e incoming diretto realizzato da Veronafiere attraverso tutte le iniziative di Vinitaly all’estero durante l’anno e dalla rete di delegati in 60 Paesi., attenti anche a cogliere i cambiamenti nel sistema di approvvigionamento e distribuzione nei rispettivi territori per individuare gli operatori più interessanti per gli espositori.

Questo ha permesso a Vinitaly di realizzare matching mirati e organizzare nel 2017 ben 1.300 incontri b2b in quattro giorni con aziende e consorzi attraverso la collaudata formula del Taste&Buy e dei walk around tasting.

Per il 2018 l’investimento sull’incoming è stato potenziato, con un incremento del budget, e si punta a valorizzare il ruolo della community globale del vino, creata attraverso l’attività estera di Vinitaly e della Vinitaly International Academy, per implementare la profilazione e il numero degli operatori e dei buyer internazionali.

Oltre a Vinitaly International e VIA, che oggi conta quasi 200 tra Ambassador ed Esperti in 23 Paesi di 4 continenti, il sistema di servizi alle imprese costruito da Veronafiere attorno al Salone del vino comprende OperaWine, Vinitaly Wine Club, wine2wine, la guida 5StarWines – The book e il Concorso Internazionale Packaging, che insieme permettono ai produttori di rimanere connessi con i trader e i mercati di tutto il mondo 365 giorni all’anno. In sinergia con Vinitaly e con gli stessi obiettivi, Sol&Agrifood con Sol d’Oro ed Evoo Day ed Enolitech.

Per questa edizione di Vinitaly sono oltre 1.000 i buyer invitati direttamente da Veronafiere molti interessati anche a olio e food di Sol&Agrifood)   e in collaborazione con ICE-Agenzia. Provenienti da circa 60 Paesi le delegazioni: Angola, Australia, Austria, Belgio, Bosnia Erzegovina, Brasile, Canada, Cile, Cina, Colombia, Corea del Sud, Croazia, Cuba, Danimarca, Egitto, Emirati Arabi, Estonia, Filippine, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Hong Kong, India, Indonesia, Iran, Irlanda, Israele, Kazakistan, Kenya, Kosovo, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malaysia, Messico, Mozambico, Norvegia, Perù, Polonia, Repubblica Ceca, Russia, Serbia, Singapore, Slovacchia, Slovenia, Stati Uniti, Sud Africa, Svezia, Svizzera, Taiwan, Thailandia, Turchia, Ungheria, Uzbekistan, Venezuela, Vietnam.

Prevista anche quest’anno un’attività di incoming mirato per operatori interessati al settore del vino biologico, realizzata in collaborazione con Federbio per un programma di walk around tasting e degustazioni con gli espositori di VinitalyBio. Paesi target sono Stati Uniti, Giappone e Cina.

Grazie all’attività di incoming, sono presenti a Vinitaly 2018 le maggiori categorie per il business del settore: importatori, distributori, wineshop, horeca, e-commerce, sommelier. Tra i mercati di maggiore interesse per gli espositori ci sono Stati Uniti, Germania, Regno Unito, Sud Est asiatico, Cina e Canada, quest’ultimo presente in collaborazione con Ice-Agenzia Canada con i principali Monopoli SAQ e LCBO Canada Ontario, British Columbia Liquor Stores, Manitoba Liquor and Lotteries, ANBL, NSLC.

Dagli Usa sempre più presenti importatori e distributori oltre che dalla East e West Coast anche dagli Stati interni, come Colorado, Kansas, Missouri e Illinois, e dal Canada (7.800 in totale dal Nord America nel 2017), mentre a fronte della riapertura del mercato russo si è voluto far leva quest’anno su due tipologie di buyer: aziende top – grossi importatori da anni espositori a Vinitaly Russia con fatturati alti - interessati ad espandere il proprio portfolio; aziende di dimensione più piccola ma molto incentivate a trovare nuovi fornitori dall'Italia e creare da zero un portfolio di vini italiani.

Nella selezione degli operatori provenienti dalla Cina molto importante è stata la valutazione geografica, per mantenere il presidio nelle città di prima fascia come Pechino e Shanghai, ma al tempo stesso addentrarsi all’interno del Paese, coinvolgendo aziende provenienti da città di seconda o addirittura di terza fascia:  Hangzhou (seconda fascia) il centro dell’e-commerce in Cina e sede di Alibaba; Yantai (città di terza fascia), una delle  maggiori aree della Cina per produzione ed importazione di vini; Chengdu (seconda fascia), uno dei maggiori centri della Cina Occidentale che ha visto nel corso degli anni l’organizzazione di molte fiere dedicate al settore (tra cui Vinitaly Chengdu che prende parte all’evento fuori salone del “China Food and Drinks Fair for Wine and Spirits”, una degli eventi b2b più importanti del comparto vitivinicolo cinese, arrivato alla sua 98^ edizione); Foshan (terza fascia).

Novità di quest’anno è la presenza per la prima volta di una delegazione di importatori dal Kenya, mentre cresce la presenza di buyer da Israele, con la prima azienda importatrice del Paese, importatori, wine shop e catene di ristoranti.

Per gli incontri con la grande distribuzione organizzata, sempre attivo il Gdo Buyers’ Club, dove, oltre agli appuntamenti b2b, quest’anno vengono consegnati i Vini&Consumi Awards. Nato per valorizzare le aziende che si sono maggiormente impegnate nell’ideazione e nella realizzazione di attività di marketing e comunicazione e per premiare i migliori prodotti presentati sugli scaffali delle grandi insegne, il riconoscimento di Vini&Consumi ai vini è assegnato da una giura formata da buyer della gdo

International_Wine Hall. Il modello di fiera proposto da Vinitaly piace sempre più ai produttori di vino e distillati esteri, le cui iscrizioni crescono di anno in anno. Per questo tra le novità di Vinitaly 2018 c’è l’ampliamento del salone dedicato agli espositori stranieri, che da questa edizione si chiama International_Wine Hall. Molte le new entry: dalla prima volta di Etiopia, Danimarca e Santo Domingo, alle nuove aziende da Francia, Spagna, Croazia, Georgia, Portogallo, Ungheria, Azerbaijan, Usa, America del Sud, Australia, fino al Giappone. Ogni giorno, nell’area tasting si svolge un programma di degustazioni guidate dei vini e distillati in esposizione, dai rum caraibici al Pisco peruviano, ai liquori a base di vodka, e molti sono gli approfondimenti su tecniche di produzione tradizionali che caratterizzano le proposte di taluni Paesi, come ad esempio il Vermouth argentino prodotto da vini di vigneti coltivati a duemila metri di altezza.

VinitalyBio. Nel Salone dedicato al vino biologico certificato prodotto in Italia e all’estero (organizzato in collaborazione con Federbio, Federazione italiana agricoltura biologica e biodinamica) sono organizzati, per le cantine aderenti, incontri con operatori e buyer italiani ed esteri specializzati. Per i vini con certificazione biologica si arricchisce l’Enoteca di Vinitalybio, che propone le etichette presenti in fiera all’interno degli stand delle cantine espositrici di Vinitaly che, sempre più numerose, hanno fatto questa scelta produttiva.

ViVit e Fivi. Nel padiglione 8 si rinnovano e crescono il salone dei vini artigianali ViViT – Vigne Vignaioli Terroir, realizzato da Vinitaly in collaborazione con l’Associazione Vi.Te, e la collettiva Fivi – Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti. Lo sviluppo di questi due spazi espositivi è in linea con le tendenze di mercato e di quella parte del mondo produttivo italiano sempre più impegnato sul fronte della identità e della sostenibilità ambientale.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi