CARNE CAVALLO, CIA: CONSUMI A RISCHIO

La Cia ricorda che nel nostro Paese il segmento vale 330 milioni di euro all’anno e conta quasi 32 mila imprese, soprattutto piccole. Bisogna evitare che la truffa della carne equina si trasformi in una psicosi alimentare collettiva, con danni enormi per tutta la filiera. Mentre tornano sugli scaffali ravioli e tortellini a marchio Buitoni, con tanto di bollino “carne bovina selezionata”, in Europa si cominciano a fare i conti con gli effetti sui consumi dello scandalo della carne di cavallo. Lo afferma la Cia-Confederazione italiana agricoltori.

Da quando la vicenda è scoppiata tre settimane fa, in Gran Bretagna le vendite di hamburger congelati e di una serie di piatti pronti (come le lasagne) sono crollate del 40 per cento e due terzi degli inglesi, secondo un sondaggio Nielsen, si sono detti contrari ad acquistare carne surgelata in futuro -ricorda la Cia-. Anche in Francia, dove il consumo di cavallo non è un tabù, le vendite di carne congelata sono scese del 5 per cento.

Ora preoccupano le ripercussioni della “febbre da cavallo” anche nel nostro Paese, con un “effetto fuga” capace di creare contraccolpi pesanti sugli allevatori, ma soprattutto sull’industria del settore -osserva la Cia-. Soltanto il segmento dei piatti pronti in Italia genera un giro d’affari annuo di 330 milioni di euro nei canali della Gdo, di cui 80 milioni solo per i primi pronti freschi. In un anno il comparto ha fatto segnare un aumento delle quantità acquistate superiore al 5 per cento e oggi nello Stivale ci sono 31.955 imprese, soprattutto piccole, che producono piatti pronti, precotti e refrigerati.

Tutte aziende che ora rischiano battute d’arresto e danni economici rilevanti se la truffa commerciale si trasforma in una psicosi generalizzata che allontana e disaffeziona i consumatori, tanto più che di fronte a un allarme alimentare il 45 per cento degli italiani ammette di tutelarsi evitando di comprare i cibi finiti “nel mirino” per un certo periodo di tempo.

com/neo

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi