CARNE CAVALLO, CIA: GIU’ VENDITE PIATTI PRONTI

La “febbre da cavallo” ha contagiato l’Italia, con un “effetto domino” sui consumi che coinvolge il segmento carni, surgelati e piatti pronti. Le ripercussioni sugli acquisti della “paura a tavola”, con il 45 per cento dei cittadini che evita di comprare il cibo “contaminato” per un certo periodo di tempo, cominciano ad allargarsi. Creando i primi contraccolpi pesanti sul mercato. Lo afferma la Cia-Confederazione italiana agricoltori.

Non sono solo i nostri allevatori a segnalare un crollo delle vendite del segmento del 10 per cento da quando è esploso lo scandalo anche nel Belpaese -osserva la Cia-. A pagare “l’effetto fuga” causato dalla truffa della carne equina sono soprattutto i prodotti confezionati a base di carne bovina, con cali al supermercato che arrivano al 30 per cento.

Soltanto il segmento dei piatti pronti -ricorda la Cia- in Italia genera un giro d’affari annuo di 330 milioni di euro nei canali della Gdo, di cui 80 milioni solo per i primi pronti freschi. In un anno il comparto ha fatto segnare un aumento delle quantità acquistate superiore al 5 per cento e oggi nello Stivale ci sono 31.955 imprese, soprattutto piccole, che producono piatti pronti, precotti e refrigerati.

com

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi