CIA PRESENTA IL NUOVO LIBRO DI MICHELE RUSCHIONI: “BRACIAMI ANCORA”

Storie, aneddoti, testimonianze e viaggi nel tempo alla scoperta della tribù del barbecue. Questo è “Braciami ancora”il libro del giornalista Michele Ruschioni che Cia-Agricoltori Italiani ha presentato a Roma all’Auditorium “Giuseppe Avolio”.

Erede dell’omonimo magazine online e della pagina Facebook da settecentomila fan, il progetto editoriale “Braciami ancora” rappresenta la rivincita dei grigliatori, dei divora hamburger e degli amanti della bistecca cotta su griglie infuocate. Al di là delle mode vegane, bypassando la cucina gourmet, facendo spallucce ai consigli degli chef che spopolano in televisione, cresce -come racconta l’autore- la comunità di persone che ama questo tipo di cucina, ruspante e meravigliosamente informale. Un cibo cotto alla griglia, con il suo ipnotico sfrigolio e l'inconfondibile aroma che conquista le narici di tutti.

Il libro di Ruschioni è un elogio al potere del barbecue che guida alla riscoperta di istinti, usanze e costumi. Un invito, anche, a condividere una riflessione alternativa sul consumo di carne e sul suo apporto per un’alimentazione sana e completa. Su questo tema e sulle nuove tendenze hanno dialogato con l’autore, moderati da Nerina Di Nunzio, Food Confidential Founder; il presidente nazionale Cia, Dino Scanavino; Alessandra Pesce, sottosegretario al Ministero delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo; Carlo Siciliani, presidente Uniceb; Paolo Marchetti, ordinario di oncologia Università “La Sapienza” di Roma e Antonio Gaudioso, segretario generale Cittadinanzattiva.

“Gli agricoltori e la cucina contadina ci insegnano da sempre -ha commentato il presidente nazionale Cia, Dino Scanavino- quanto sia importante preservare un giusto mix tra cibo sano e tradizioni. Con questo bagaglio d’esperienza è oggi importante che parta anche dagli Agricoltori Italiani, il dialogo e il confronto con esperti e attenti osservatori della realtà soprattutto per quel che riguarda le abitudini alimentari, affinché tendenze o innovazioni rappresentino sempre un valore aggiunto a tutela della qualità delle materie prime”.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi