CIA PUGLIA: AUGURI A BELLANOVA. QUESTE NOSTRE PRIORITÀ

Facciamo i nostri migliori auguri a Teresa Bellanova. Siamo felici che sia stata scelta una persona competente, che conosce i problemi del comparto primario, come nuovo Ministro dell’Agricoltura”. E’ Raffaele Carrabba, presidente regionale di CIA Agricoltori Italiani della Puglia, a complimentarsi con la senatrice brindisina del Partito Democratico.

“Il Sud e l’agricoltura: una legislatura spesa per lo sviluppo del Mezzogiorno e il rilancio del comparto primario sarebbe un segno epocale di cambiamento e trainerebbe tutto il Paese fuori dalla crisi”, ha aggiunto Carrabba in una nota che si rivolge, oltre che al nuovo governo, anche a senatori e deputati pugliesi. “Avete un’opportunità storica, non sprecatela: l’agricoltura e il Sud siano messi al centro dell’attenzione e di soluzioni più avanzate per creare sviluppo duraturo”.

LE PRIORITA’. “Ora si lavori fino a fine legislatura, per dare respiro e continuità alle politiche di sviluppo dell’agricoltura”, ha auspicato il presidente regionale di CIA Agricoltori Italiani della Puglia. “Il Ministro Teresa Bellanova conosce il sacrificio e il sudore dei nostri agricoltori, sa bene che si tratta di persone perbene, che vogliono soltanto essere messi nelle condizioni migliori per produrre reddito, creare lavoro, fare sostenibilità e innovazione, contribuire a un necessario ricambio generazionale nei campi e nella conduzione delle imprese agricole”. Per l’organizzazione guidata da Carrabba, occorre un cambio culturale. “Gli agricoltori sono spesso stati messi nel mirino, additati come sfruttatori. La realtà, invece, dice che la stragrande maggioranza delle imprese agricole, anche e soprattutto in Puglia, è il primo elemento di integrazione vera per gli immigrati che desiderano lavorare e vivere in pace nel nostro Paese. La realtà è che proprio dal comparto primario, soprattutto all’interno delle aziende agricole multifunzionali e degli agriturismi, arrivano i segnali più incoraggianti anche sulla crescita del lavoro e della conduzione aziendale al femminile”, ha puntualizzato Carrabba. “Meno burocrazia, più sostegno alla formazione e alla internazionalizzazione delle aziende agricole, meno onori fiscali e più flessibilità sui contratti di lavoro: queste sono alcune delle priorità da cui far ripartire l’azione del governo in tema di agricoltura”.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES



Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi