COMPARTO ORTICOLO, CIA PUGLIA CHIEDE A REGIONE TAVOLO URGENTE

La CIA Agricoltori Italiani di Puglia ha chiesto all’Assessore alle

Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, Leonardo Di Gioia, la

convocazione urgente di un tavolo di confronto sulla grave crisi del

comparto orticolo della Puglia. Lo ha fatto attraverso una

comunicazione ufficiale del presidente regionale CIA Puglia, Raffaele

Carrabba. “Gli imprenditori agricoli del comparto orticolo, nella

migliore delle ipotesi, stanno incassando il solo costo della

manodopera”, ha spiegato Carrabba, “il confronto è necessario a

trovare ogni soluzione possibile a una situazione divenuta

insostenibile”.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

OLIO D’OLIVA, ITALIA AL TERZO POSTO NEL MONDO. I.OLIVICOLA: NON SIA ESCLUSO DA PAC. VIDEO

OLIO D’OLIVA, ITALIA AL TERZO POSTO NEL MONDO. I.OLIVICOLA: NON SIA ESCLUSO DA PAC. VIDEOGALLINELLA: AUTOCRITICA PER SCIOGLIERE NODI. PIGNATONE: VALORE SOCIALE. COMEGNA: NO A TRAPPOLA DELLA CONSERVAZIONE

Utilizzare le risorse della Pac per uscire dal momento di crisi del settore olivicolo. Anche perché l’Italia, da anni superata solo dalla Spagna, è stata sorpassata anche dalla Grecia, posizionandosi al terzo posto per produzione. È quanto emerge dal convegno a Palazzo San Macuto organizzato da Italia Olivicola. “L’olivicoltura non […]

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi