CONFAGRICOLTURA, DI MAIO: OBIETTIVO È GOVERNO CHE ARRIVA A FINE MANDATO, E ORA SI OCCUPERA DI SVILUPPO AZIENDE MADE IN ITALY VIDEO

"L'obiettivo è andare avanti fino a fine mandato". Lo dichiara il vicepremier e leader del Movimento Cinque Stelle Luigi Di Maio nel corso del suo intervento a Coltiviamo l'Europa, assemblea di Confagricoltura a Milano. Precisando che "non è difficile la prospettiva di governare con Salvini". Di Maio ha poi spiegato come siano state settimane intense di lavoro, queste ultime, "in cui abbiamo portato avanti il tema della blockchain contro la contraffazione in Italia". Senza scordare che "ci sono anche differenze sostanziali con l'altra parte di governo", il vicepremier specifica che di aver fiducia nel fatto "che che ogni volta troviamo la soluzione. Serve stabilità e prospettiva, la nostra è andare avanti altri 4 anni. Non facciamo campagna elettorale, tutto rientra nel normale corso delle discussioni tra forze politiche che hanno diversità, ma la fedeltà non è mai stata messa in dubbio".

"Abbiamo un 2019 importante, in Europa non va benissimo anche a causa della guerra dei dazi e della congiuntura economica, ma nei primi 3 mesi la produzione economica italiana ha battuto quella tedesca. L’Italia nei momenti di crisi riesce a dare il massimo", prosegue poi.

Per quanto riguarda gli interventi sociali "è stata la prima fase del nostro governo. La seconda fase adesso è quella in cui rientra il decreto sblocca cantieri e che si occuperà dello sviluppo delle aziende".

Poi il Made in Italy, per il quale "l'export è strumento di crescita del pil nazionale". "Ci sono 100 mld di falso Made in Italy, occorre contrastare l'italian sounding", insiste Di Maio. E la Blockchain? "Stiamo portando avanti questa nuova tecnologia, assieme alla messa a punto di nuovi accordi commerciali, in particolar modo in quei paesi in via di sviluppo.  Occorre poi rafforzare rapporti con paesi come gli Usa, che hanno ancora tanta fame di Made in Italy. Non faccio proclami, ma legare cuneo fiscale a produttività azienda ci aiuta all'abbassamento delle tasse per alcune aziende".

Per Luigi Di Maio "Innovare" è la parola chiave. E bisogna "trovare figura che ci può rappresentare".

Il Commissario all’industria e all’impresa "può essere il posto giusto dove poter mettere un nome italiano, spesso ci siamo trovati in difficoltà in Europa su questi temi, perchè le nostre aziende sono diverse da quelle europeee, ed hanno altri numeri. Questo non vuol dire che siamo isolati in Europa: spesso lavoriamo in squadra con altri paesi".

Per Di Maio è necessario infine "lavorare ad una pac che aiuti i nostri agricoltori e non solo le grandi lobby degli altri paesi. Sono tante le cose da cambiare in Europa". E ricorda come "investimenti in deficit si possono fare, ma non vogliamo scaricare il debito sulle future generazioni".

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES



Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi