CONFCOOPERATIVE FVG: CONGRATULAZIONI A NUOVO PRESIDENTE COLDIRETTI, SUPERARE LE DIVISIONI 

“Esprimiamo le nostre congratulazioni al nuovo presidente regionale di Coldiretti, Michele Pavan. Il movimento cooperativo è pronto a collaborare per la crescita del mondo agricolo regionale, di cui la cooperazione rappresenta un tassello fondamentale e indispensabile per valorizzare sui mercati l’encomiabile lavoro di migliaia di coltivatori del nostro territorio», è il primo commento di Venanzio Francescutti, presidente di Fedagripesca Fvg, all’elezione del nuovo presidente regionale di Coldiretti.

«Siamo convinti che le divisioni all’interno del mondo agricolo regionale non siano positive e debbano essere superate facendo sì che tutte le organizzazioni collaborino tra loro. Già oggi la cooperazione e diverse organizzazioni agricole operano condividendo i principali indirizzi per l’agricoltura regionale e questo ha portato a importanti risultati, indirizzando l’azione del sistema-Regione verso provvedimenti positivi per il comparto, come a esempio avvenuto nel percorso di riconoscimento della nuova Doc “Friuli” o della Doc interregionale del Pinot grigio», precisa Francescutti.

Le cooperative agroalimentari aderenti a Fedagripesca, associazione settoriale di Confcooperative, principale centrale cooperativa regionale, sono 150, con 10.662 soci (su circa 20 mila aziende agricole), più di 1.000 addetti diretti, e ricavi per 516 milioni di euro annui.

«In questi anni la cooperazione ha difeso il reddito degli agricoltori professionali, lavorando per creare valore lungo l’intera filiera e riconoscendo come indirizzo strategico quello di favorire l’accesso ai mercati internazionali dove la richiesta di prodotti di qualità Made in Italy è sempre maggiore e dove l’immagine dell’agricoltura friulana è positiva», continua Francescutti, che evidenzia come ciò possa avvenire anche in sinergia con investimenti e risorse finanziarie extra-regionali: «L’agroalimentare regionale, eccetto che per le produzioni di nicchia a km 0, va valorizzato sui mercati globali, ai quali si accede solo con dimensioni e forza commerciale adeguate. In questo senso anche la collaborazione con aziende leader di mercato può essere una ricetta che contribuisce a remunerare al meglio i prodotti degli agricoltori. L’importante è un’attenta regia che tuteli i produttori locali, come è avvenuto per esempio nel caso, spesso non adeguatamente compreso, del riuscito salvataggio di Latterie Friulane».

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi