CONFEURO: L’AGRICOLTURA OLTRE L’EMERGENZA, PIU’ INCENTIVI PER ATTRARRE DISOCCUPATI E GIOVANI

Il settore agricolo deve diventare più attraente per chi è in cerca di occupazione: promuovere l’incontro tra domanda e offerta di lavoro è indispensabile, ma non basta -  dichiara Andrea Michele Tiso, presidente nazionale Confeuro. Sebbene nel corso della crisi il settore primario abbia mostrato la sua centralità, i dati sui percettori di reddito di cittadinanza disponibili a lavorare nei campi rivelano che l’agricoltura fatica a diventare una prima scelta.  

Il reclutamento dei disoccupati che ricevono sussidi è una misura straordinaria, giustificata dalla situazione di emergenza che l’agricoltura e la nostra economia stanno attraversando – continua Tiso. La sosteniamo perché in questo momento occorre utilizzare tutte le risorse a disposizione. Le misure di emergenza devono essere però integrate da politiche più strutturate, con un orizzonte temporale medio-lungo e obiettivi ambiziosi. A questo fine, sarebbero utili incentivi per le imprese che decidono di stabilizzare i lavoratori che si sono avvicinati all’agricoltura per via della crisi e percorsi formativi a loro destinati.

Per rinnovarsi, il nostro settore ha inoltre bisogno di forze nuove e di un diverso approccio che privilegi la qualità e il rispetto delle risorse naturali lungo tutta la filiera produttiva. Per coinvolgere anche le nuove generazioni nella rinascita e formare consumatori più consapevoli, crediamo infine che i temi legati all’agroecologia e all’ambiente debbano entrare tra le materie di insegnamento della scuola dell’obbligo. Non può infatti esserci cambiamento senza conoscenza.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES



Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.<br/>This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.<br/> Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi