CONSIGLIO UE SU BREXIT, CONFAGRICOLTURA: PIENO SOSTEGNO AL PREMIER PER TUTELA BILANCIO AGRICOLO E INDICAZIONI GEOGRAFICHE

“Si apre oggi, a Bruxelles, una difficile riunione del Consiglio Europeo. Esprimiamo il nostro pieno sostegno alle posizioni del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Le imprese agricole italiane hanno bisogno di una forte tutela, di fronte alle prossime scadenze in ambito europeo”. Lo ha sottolineato il presidente di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti, in vista del summit dei capi di Stato e di Governo, che faranno il punto sui negoziati in corso per definire un accordo di recesso con il Regno Unito.

Negoziato decisivo quello che si avvia nel pomeriggio a Bruxelles, tanto che in una lettera inviata ai leader degli Stati membri – ha ricordato Confagricoltura - il presidente del Consiglio Europeo, Donald Tusk, ha indicato che “l’Unione deve prepararsi allo scenario più complicato”. Vale a dire, l’impossibilità di raggiungere un accordo con il governo di Londra.

“In questo quadro, è fondamentale il messaggio lanciato dal presidente Conte – ha dichiarato il presidente di Confagricoltura – secondo il quale l’Italia non accetterà le riduzioni del bilancio agricolo proposte dalla Commissione UE per i prossimi anni. Di fatto, l’Esecutivo di Bruxelles aveva proposto di far pagare al mondo agricolo il costo del recesso del Regno Unito che ammonta a circa 14 miliardi di euro l’anno”.

Per quanto riguarda il negoziato in corso con il Regno Unito - ha proseguito Giansanti -“ringraziamo il presidente del Consiglio per aver accolto le nostre ripetute segnalazioni a difesa delle indicazioni geografiche dei prodotti agroalimentari, che rischiano di perdere, dopo la Brexit, il riconoscimento e la tutela sul mercato britannico”.

“Quella che si sta giocando è una partita di fondamentale importanza per il sistema agroalimentare italiano - ha concluso Giansanti - visto che le indicazioni geografiche e le denominazioni di qualità incidono per oltre un terzo sul totale delle vendite nel Regno Unito, che ammontano a 3,5 miliardi di euro”.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

VIVITE, SALVINI: IN EUROPA MADE IN ITALY OBBLIGATORIO SU TUTTI I PRODOTTI. IL VIDEO

VIVITE, SALVINI: IN EUROPA MADE IN ITALY OBBLIGATORIO SU TUTTI I PRODOTTI. IL VIDEOPRODUTTORI PIU FORTI GRAZIE A COOPERAZIONE. MERCURI: PER TOP COOPERATIVE EXPORT +44% IN 5 ANNI

“In nessun altra parte al mondo si beve e si lavora bene come in Italia rispettando l’ambiente, la produzione e i consumatori.” Parole del ministro dell’interno e vicepresidente del consiglio Matteo Salvini che ha fatto visita a Vivite, il festival del vino cooperativo a Milano. “Per questo motivo la prossima […]

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi