CONTE AL SENATO: GOVERNO POPULISTA? SE ANDIAMO CONTRO IL SISTEMA E INCONTRO AI CITTADINI MERITA QUESTA QUALIFICA. REVISIONE SANZIONI CON LA RUSSIA E SOSTEGNO A VERE COOPERATIVE AGRICOLE E MADE IN ITALY. TUTTI I PUNTI E IL DISCORSOASCOLTO, ESECUZIONE E CONTROLLO. A PARTIRE DAI DIRITTI SOCIALI SMANTELLATI DAL PRECEDENTE GOVERNO

"Entrando in questa aula avevrto pensante la responsabilità". Così debutta Giuseppe Conte in aula del Senato per la fiducia di Palazzo Madama. "Il ruolo e l'autorevolezza di governo e Parlamento non possono basarsi esclusivamente sugli altissimi compiti che ad essi assegnano la carta costituzionale ma vanno conquistati giorno per giorno mettendo da parte le convenienze personali e dimostrando di meritarle", prosegue il Premier del governo giallo verde. "Con questo spirito ci presentiamo a voi per chiedere la fiducia non solo sulla squadra di govenro ma su un progetto per cambiare l'Italia che è stato formalizzato sotto forma di contratto dalle due forze politiche che hanno preso la maggioranza. Il programma di governo i cui contenuti chi vi parla ha condiviso fin dalla fase di elaborazione, ha una sua legittimazione. e gli obiettivi che il governo si prefigge di raggiungere sono su carta scritta", prosegue ancora.

"Come è noto non ho pregresse esperienze poltiche, sono un cittadino che si è dichiarato disponibile ad assumere eventuali responsabilità di goerno con una delle due forze politiche e successivamente rendendosi garante per l'attuaizone del contratto. Assumo questo incarico con l'umiltà, la consapevolezza dei miei limiti e l'abnegazione. Non sono mosso da null'altro che dallo spirito di servizio e sono onorato di difendere i diritti dei cittadini di questo meraviglioso paese", continua ancora. "Mi propongo a voi come l'avvocato che tutelerà gli interessi del popolo italiano".

"Abbiamo apportato un cambiamento radicale del quale siamo orgogliosi", aggiunge citando le critiche di qualcuno sulle prassi che prevedevano conciliazioni chiuse in conciliabili. "Auguriamo una stagione nuova non nascondendo le difficoltà reciproche".

"Non esistono più forze politiche perfettamente identificabili". Il tramonto delle energie forti è dimostrato dal fatto che le ultime forze politiche sono difficilmente identificabili, spiega, in una valutazione di destra o di sinistra. "Personalmente ritengo più proficuo distingu accusate di essere le identificaiozni politiche dalla capacità di difendere i diritti dei cittadini", prosegue ancora. "Le forze politiche che integrano la maggioranza di governo sono state accusate di populiste. Ma se queste forze politiche sono capaci di andare contro il sistema e andare incontro alle esigenze delle persone, meritano queste qualificazioni che noi rivendichiamo".

La nostra metodologia di lavoro si articolerà su tre fronti, spiega:

l'ascolto, perché prima di tutto vengono i cittadini attraveso il Parlamento; l'esecuzione, se un ente funziona è bene mantenerlo, se non funziona va abolito; il controllo, saremo i primi a monitorare nel segno della trasparenza.

Prima di tutto, spiega Conte, "partiremo dai diritti sociali che con il governo precedente sono stati comopletamente smantellati", prosegue ancora. A partire dalle pensioni, lavoro e reddito. E questo non si esautora con l'austerità, "ma con lo sviluppo". Senza scordare, prosegue ancora, "il potenziamento della legittima difesa. E metteremo fine al business dell'immigrazione". Introduzione degli agenti sotto copertura, tutela dei cittadini diversamente abili. rescindere il legame tra politica e sanità per rendere questa ultima finalmente efficiente su tutto il territorio nazionale. "Aumenteremo fondi per garantire la sicurezza in ogni città", insiste. "E presteremo attenzione alle famiglie, soprattutto quelle in difficoltà".

Infine il lavoro: "vogliamo costruire un nuovo patto sociale equo per garantire un futuro di prosperità ai nostri figli dando voce ai tanti giovani che non trovano lavoro".

Conte passa poi a parlare di economia circolare e di decarbonizzazione passando per l'innovazione tecnologica. "Non siamo disponibili a sacrificare l'ambiente e il progetto di uan new economy per interessi altri".

Poi i rapporti con l'estero: "saremo disponibili all'apertura con la Russia e ci faremo promotori di una revisione del sistema delle sanzioni".

E sull'Eurpa Conte precisa "che è la nostra casa e siamo autorizzati a chiedere maggiore equità. Questo governo intende agire con risolutezza" contro gli sprechi e i privilegi della politica. Per questo, spiega, occorre equiparare le pensioni dei parlamentari a quelle di tutti i cittadini. Mettendo un limite alle cosiddette pensioni d'oro.

In materia di giustizia occorre, spiega ancora Conte, recuperare il rapporto di fiducia con i cittadini. Aumentando le pene per violenza sessuale e garantendo la certezza della pena per evitare che i cittadini onesti perdano la fiducia. Aumentando il numero degli istituti penitenziari. "E riformeremo la prescrizione che non deve diventare un espediente".

"Contrasteremo con ogni mezzo le mafie aggredendo le loro economie. Introdurremo la Daspo per la corruzione e tuteleremo maggiormente gli agenti sotto copertura". E non solo: saranno colpite le relazioni delle mafie.

Sul conflitto di interessi è un tarlo, secondo il Premier, che non permette lo sviluppo del Paese frenato da una concorrenza sleale. Rafforzeremo la normativa attuale.

Poi il reddito di cittadinanza: le diseguaglianze sono aumentate. L'obiettivo del governo è assicurare un sostegno al reddito alle famiglie più colpite dai disagi socio economici e sarà commisurato alla composizione del nucleo familiare. "Ci premureremo di intervenire anche a favore dei pensionati che non hanno modo di vivere in maniera dignitosa".

L'immigrazione: "è stata gentita male, chiederemo con forza il superamento del trattato di Dublino per un ricollocamento equo dei richiedenti asilo. Ho fin da subito parlato del problema con la Merkel". L'Italia non può essere lasciata sola. Non siamo e non saremo mai razzisti", ha precisato. "Ma vogliamo che le procedure necessarie per lo stato di rifugiato siano più veloci e sicure per non lasciare mnell'incertezza i diretti interessati". Conte precisa ancora che va riformulato il sistema dell'accoglienza "eliminando ogni forma di criminalità organizzata".

"Occorre ripensare il capitalismo ma nel frattempo bisogna lavorare sulla pressione fiscale". Con La flat tax per arrivare a una drastica riduzione dell'evasione fiscale e portare un aumento dei consumi. Rifondando il rapporto tra stato e contribuente.

Per quanto riguarda la Sanità, verrà - prosegue ancora il Premier al Senato - perseguita una maggiore efficienza dalla qualità delle cure alla gestione economica. Invertendo il senso di marcia sulla contrazione dei servizi.

Impresa e sviluppo: "siamo consapevoli che l'economia del Paese dipende da migliaia di piccoli imprenditori che a fronte di mille difficoltà vanno avanti e tengono alta la testa dell'Italia. Agiremo in modo da rendere più favorevole lo sviluppo così che lo Stato non sia più un nemico ma un supporto". Verrà promossa una disciplina che rivede comletamente la procedura fallimentare.

Il governo, ha spiegato Conte, sosterrà il lavoro delle vere cooperative agricole e promuoverà il made in Italy nel mondo. La prima uscita pubblica - conclude Conte - sarà dedicata ai terremotati.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES