COPA COGECA DELINEANO AI MINSITRI UE IL FUTURO DELL’ALIMENTAZIONE E DEL’AGRICOLTURA

Il Copa e la Cogeca hanno chiesto oggi ai ministri europei dell'Agricoltura una reale semplificazione della politica agricola comune (PAC) in futuro con misure volte ad attirare i giovani al settore.

 

Intervenendo in Bulgaria, il Vicepresidente del Copa Joe Healy ha avvisato: "Le proposte della Commissione europea non portano una semplificazione. Siamo estremamente preoccupati dall'impatto di queste proposte. Esortiamo i ministri a garantire che la prossima PAC fornisca norme e strumenti politici più semplici e più chiari per gli agricoltori e le cooperative. La PAC deve inoltre rimanere una politica realmente comune. Non possiamo accettare una rinazionalizzazione della PAC".

 

"A fronte di un reddito agricolo pari al 40% del guadagno medio, la proposta di destinare aiuti diretti, assolutamente indispensabili, a obiettivi relativi al cambiamento climatico è inaccettabile. Ciò si aggiunge alla pressione che deriva dalle concessioni agricole negoziate dall'UE nei negoziati commerciali bilaterali", ha aggiunto Healy.

 

Tuttavia il Copa e la Cogeca accolgono favorevolmente il fatto che la Commissione insista maggiormente sull'agricoltura intelligente e sulle misure per aiutare gli agricoltori a gestire meglio i rischi. A questo proposito l'accesso alla banda larga è vitale per gli agricoltori e le cooperative affinché possano utilizzare le nuove tecnologie. Inoltre, in questo modo si può rendere il settore più attraente per i giovani. Anche la ricerca, l'innovazione e i servizi di consulenza orientati dai bisogni degli agricoltori devono essere una priorità.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES