COPAGRI: IN AGRICOLURA CRESCONO LAVORATORI DIPENDENTI

mucche okL'agricoltura lancia ancora importanti segnali sul fronte occupazionale. Nel confronto tra il 2011 ed il 2012, infatti, ad eccezione del lieve aumento dello 0,7% nel segmento dei servizi, è l'agricoltura l'unico settore a “reggere” con un dato di sostanziale stabilità in relazione alle assunzioni (-0,2%), che al Nord si tramuta in un +1,5%, mentre al Centro e nel Mezzogiorno è rispettivamente pari a -1,5 e -1%. Il settore dimostra di tenere meglio nella difficile fase economica, posto il -2,7% dell'industria, il -5% delle costruzioni e il -0,3% del totale. Lo sottolinea la Confederazione Produttori Agricoli sulla base dei dati diffusi oggi dall'ISTAT su occupati e disoccupati. La parte del leone il settore agricolo la fa tra i dipendenti, con una crescita degli occupati del 3,6%, che diviene una notevole impennata al Centro (+11,2%) ed al Nord (+7,2%). Tiene il Mezzogiorno con un +1%. L'agricoltura è, dunque, in netta controtendenza rispetto a industria e costruzioni, rispettivamente -2,4 e -5,7%, che riflettono punte particolarmente negative nella ripartizione geografica. L'impatto della crisi e l'allargamento della maglia poderale è invece tra le cause di un trend di segno opposto tra i lavoratori indipendenti dell'agricoltura: -3,7% su base annua. La perdita è comunque inferiore a quella di industria e costruzioni. Il tutto in un quadro generale che parla di un grave aumento dei disoccupati, che hanno praticamente raggiunto quota 3 milioni con un tasso dell'11,7%. In questo momento – conclude COPAGRI – è inevitabile grande senso di responsabilità da parte delle forze politiche così come, in un'auspicabile vicina prospettiva di governo, una concreta considerazione del fattore agricoltura.

com/elf

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi