COPAGRI: PARLARE DI IMPATTO SOCIALE DEL PRIMARIO DOPO RICONOSCIMENTO VALORE ECONOMICO

Non si può parlare di impatto sociale dell’agricoltura senza prima fare una digressione sull’importanza del riconoscimento economico e reddituale del ruolo del settore primario all’interno della filiera”. Lo ha detto il presidente della Copagri Franco Verrascina intervenendo alla tavola rotonda “L’impatto sociale della filiera agroalimentare italiana”, svoltasi nell’ambito del convegno “La filiera agroalimentare al centro della nuova strategia per il Made in Italy”, promosso per festeggiare gli ottant’anni di attività di Edagricole.

Al convegno, organizzato da “Terra e vita” e tenutosi oggi al Palazzo Santa Chiara, sono intervenuti, tra gli altri, il Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo Gian Marco Centinaio, il Sottosegretario alle Politiche Agricole Alessandra Pesce, il Vicepresidente della Commissione Agricoltura dell’Europarlamento Paolo De Castro e il presidente della Commissione Agricoltura della Camera Filippo Gallinella.

“Le problematiche reddituali che ancora oggi si trovano a dover affrontare i produttori agricoli hanno ripercussioni dirette anche sul versante della qualità; per fare produzioni di qualità, infatti, servono risorse adeguate, tali da consentire ai produttori di soddisfare le esigenze dei consumatori”, ha fra l’altro aggiunto il presidente, spiegando che “fare agricoltura come ci chiede la società ha un costo, che non può ricadere unicamente e totalmente sulle spalle delle aziende agricole”.

“Tale discorso va inquadrato in un ragionamento più ampio che miri al rilancio dell’intero comparto primario e che, secondo la Copagri, va declinato partendo da tre priorità: aggregazione e filiere, ricerca e innovazione e difesa del suolo”, ha proseguito Verrascina.

“Voglio infine approfittare di questa occasione per fare gli auguri al gruppo Edagricole, che da tanti anni con le sue numerose testate segue e racconta il primario con passione e autorevolezza”, ha concluso il presidente.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi