CORONAVIRUS – AGRICOLTURA DEL METAPONTO: UCI DENUNCIA MALESSERE IN CORSO

È il Presidente provinciale dell’Unione Coltivatori della provincia di Matera, Saverio Buono, a denunciare l’estrema difficoltà degli imprenditori in Basilicata.

“Il metapontino, dal punto di vista agricolo è una zona ricca di prodotti di eccellenza, tale da essere in grado di interagire con i mercati internazionali ma gli effetti devastanti della pandemia hanno messo in crisi il comparto dell’intera regione.
Quest’anno, ad esempio, avremmo avuto un ottimo raccolto di fragole che purtroppo sono già predestinate per via della manodopera non disponibile. E come le fragole, con la mancanza di manodopera stagionale, saranno a rischio tutte le altre primizie primaverili.

Per non parlare dei progetti incorso, come quello sperimentale basato sulla produzione di tre tipologie di olio, ferrandina, vulture e matera. Un’iniziativa mirata a creare un vero e proprio format che vede un nuovo modo di creare occupazione attraverso i giovani che si riaffacciano all’agricoltura.
L’idea si basa sull’agicoltura specifica. È quella di partire dalle potature e, via via, accompagnare i giovani durante tutto il processo produttivo al fine di creare un “insieme di coltivatori” in grado di garantire prodotti migliori, sicuri e trasparenti. Ma per adesso siamo fermi anche qui. Lo sviluppo di un simile progetto richiede attrezzature d’avanguardia e quindi risorse. E considerando che la situazione che viviamo rende complicato il presente, figuriamoci il futuro” – conclude Buono.

L’Unione Coltivatori Italiani della Provincia di Matera, attraverso il suo delegato al settore agricoltura, Giambattista Dimatteo, propone di rendere utilizzabili nel settore agricolo i voucher semplificati per dare continuità alla filiera agroalimentare e, nello stesso tempo, offrire l’opportunità di integrazione al reddito alle fasce più bisognose della popolazione.
E sottolinea, ancora una volta, il bisogno ormai divenuto necessità di acquistare solo prodotti Agroalimentari Italiani, cercando di sensibilizzare sia il consumatore finale che a GDO, perché solo uniti si può vincere questa terribile battaglia.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES



Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.<br/>This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.<br/> Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi