DISSESTO IDROGEOLOGICO, FORONI: DECRETO MINISTERIALE PENALIZZA IL NORD

image_pdfimage_print

“Non possiamo che classificare come assolutamente deludente l’azione governativa. Infatti complessivamente il governo ha finanziato meno del 10% delle opere ammesse su tutto il territorio nazionale, usando un criterio totalmente inaccettabile e che finisce semplicemente con il premiare i Comuni e le Regioni meno virtuose, il cui unico merito sembra quello di avere i conti in rosso. In Lombardia poi la percentuale dei finanziamenti concessi ai Comuni arriva sì e no al 2% del totale, il che è semplicemente paradossale, per non dire grottesco”.

Lo dichiara l’assessore regionale al Territorio e Protezione civile, Pietro Foroni, in merito al decreto del ministero dell’Interno pubblicato nei giorni scorsi e destinato a opere pubbliche di messa in sicurezza di edifici pubblici e del territorio.

In Lombardia finanziate da governo solo 18 opere su 850 ammissibili

Su 3.071 interventi contro il dissesto idrogeologico richiesti da comuni del Nord e dichiarati ammissibili questo governo ha destinato fondi per solo 75 opere, e di queste solo 18 alla Lombardia su oltre 850 ammissibili, mentre le Regioni del Centro Italia hanno ricevuto fondi per 119 opere a fronte di 1.176 ammesse, e il Sud 390 a fronte di 2.266.

Da Regione fondi per lavori pronto intervento in oltre 1.000 Comuni sotto 5.000 abitanti

“Alcuni mesi fa - ha proseguito Foroni - abbiamo deciso la totale copertura delle spese sostenute per i lavori di pronto intervento a seguito di calamità naturali per gli oltre mille Comuni lombardi con meno di 5mila abitanti e successivamente abbiamo destinato 48 milioni di euro per 70 opere di difesa del suolo in tutta la Lombardia, più altri 7,7 milioni ottenuti grazie ad economie di bilancio. La Lombardia stanzia ogni anno decine di milioni di euro per far fronte alle criticità di un territorio sempre più fragile e soggetto negli ultimi tempi ad una serie di eventi meteo calamitosi senza precedenti. Fino ad oggi abbiamo fatto da soli, ma la situazione è diventata economicamente insostenibile anche per la Regione più virtuosa ed efficiente del nostro Paese”.

Nubifragi, alluvioni e trombe d'aria in Lombardia ma esecutivo tace

“Da quando si è insediato questo governo - ha osservato l'assessore - continuiamo invano ad aspettarci un segnale di vicinanza e di solidarietà alle popolazioni della Lombardia e di tutto il Nord, colpite ripetutamente da nubifragi, alluvioni, frane e trombe d’aria, ma tutto tace”. “Insomma se questo è il trattamento riservato dall’attuale maggioranza al governo del Paese alla più virtuosa delle sue Regioni - ha concluso Foroni -, allora c’è un problema politico molto serio”.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES



Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi