ECCO CHI E’ GIOVANNI CANNATA, NUOVO COMMISSARIO STRAORDINARIO INEAGIA' MEMBRO DEI GEORGOFILI E DELLA SIDEA, E' AUTORE DI OLTRE 200 PUBBLICAZIONI

cannata-giovanniSi chiama Giovanni Cannata, nato a Bari 18/3/1947, il nuovo Commissario straordinario dell'Istituto nazionale di Economia Agraria nominato tra Capodanno e l'Epifania dal ministro delle Politiche agricole Nunzia De Girolamo. Laureato in Economia e Commercio nell’anno accademico 1968-’69 presso l’Università degli Studi di Bari, ha conseguito la votazione di lode e dignità di stampa.  Dal 01/11/1991 è professore straordinario di Economia e politica agraria presso la Facoltà di Scienze Economiche e Sociali dell’Università del Molise. E’ anche professore di Politica dell’ambiente presso l’Università LUISS di Roma. Dal 24/01/1992 al 31/10/1995 è stato Direttore del Dipartimento di Scienze Economiche Gestionali e Sociali dell’Università del Molise. Dal 01/11/1994 è professore ordinario di Economia e politica agraria presso la Facoltà di Economia dell’Università del Molise presso la quale tiene i corsi di Economia e Politica Agraria ed Economia dell’Ambiente.

Dal 1995 è Rettore dell’Università degli Studi del Molise. Giovanni Cannata è socio della Società Italiana di Economia Agraria (SIDEA), della Società Italiana di Merceologia (SIM), della Società Italiana di Ecologia (SITE) e della Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale (SIOI); É stato socio dell’International Association of Agricultural Economists, dell’European Association of Agricultural Economists, dell’European Society of Rural Sociology, della European Association of Environmental and Resource Economists. E’ stato membro del Consiglio di Amministrazione della Libera Università Internazionale degli Studi Sociali e consigliere di amministrazione dell’Opera Universitaria della LUISS.

Membro del Consiglio Scientifico del Progetto finalizzato IPRA del CNR, è stato membro della Commissione per lo studio di fattibilità del Progetto finalizzato Ricerche Avanzate per l’Innovazione nel Sistema Agrotecnologico (RAISA) del CNR; è stato componente della Commissione per lo studio di fattibilità del Progetto Finalizzato Innovazione per la sostenibilità nel sistema agricolo, e successivamente è stato Presidente del Consiglio degli utenti.

A seguito di pubblico concorso è iscritto all’Albo nazionale degli esperti di pianificazione territoriale.

Nel gennaio 1975 è stato nominato esperto incaricato di studio presso il Ministero del Bilancio, Segreteria generale della Programmazione, col compito di curare alcuni aspetti dell’economia e politica dell’ambiente e delle risorse naturali. Sempre dal Ministero del Bilancio è stato designato membro di un gruppo di studio, operante in seno alla C.E.E., incaricato del progetto di fattibilità di una classificazione del territorio in base alle caratteristiche ambientali. Nel 1977 ha fatto parte del gruppo di esperti incaricato dal Ministero del Bilancio dell’elaborazione del Piano agricolo alimentare.

E’ stato membro del Comitato di coordinamento per la tutela ambientale istituito presso la Presidenza del Consiglio nel Gabinetto Goria e della Commissione Ambiente e Agricoltura del Ministero dell’Ambiente dell’Ambiente. E’ stato membro della Commissione per i problemi della montagna della Presidenza del Consiglio. E’ stato membro della Commissione per la conservazione della natura istituita presso il Ministero dell’Ambiente. Ha rappresentato il CNR nel Comitato regionale per i parchi e le aree protette del Lazio e nel Comitato tecnico-scientifico del Parco regionale dell’Appennino Monti Simbruini. E’ stato direttore scientifico del CREAA (Centro di Ricerche Energia Agricoltura ed Ambiente). Ha coordinato il Comitato Tecnico istituito dalle organizzazioni professionali agricole in seno al Consorzio Nazionale Anagritur per le questioni relative all’ambiente, al territorio, all’agriturismo.

Nel dicembre ’93 è stato nominato vice-Presidente dell’Ente regionale di sviluppo agricolo del Molise. Dal 1997 è socio dell’Accademia dei Georgofili. Dal 1999 al 2003 è stato componente del Consiglio Direttivo del CNR. Dal 2000 al 2002 è Vice Presidente della Conferenza dei Rettori delle Università italiane. Dal 2002 è socio dell’Accademia Nazionale di Agricoltura. Dal 2004 è socio dell’Accademia Italiana di Scienze Forestali.

È stato presidente del Comitato Tecnico Interministeriale per la Montagna (CTIM), istituito presso il CIPE. Dal giugno 2006 è membro del Consiglio di Amministrazione della Banca dell’Adriatico Gruppo Sanpaolo Intesa. Dal giugno 2006 è Presidente del Comitato Tecnico Audit della Banca dell’Adriatico Gruppo Sanpaolo Intesa. Dal dicembre 2006 è componente del Consiglio Direttivo dell’Istituto Regionale per gli Studi Storici del Molise IRESMO. Dal febbraio 2007 è componente del Consiglio Universitario Nazionale (CUN). Dall’agosto 2007 è componente del Consiglio Direttivo dell’Ente Parco Nazionale Abruzzo, Lazio e Molise. Dall’ottobre 2007 è componente del Consiglio Scientifico del Centro H2CU (Centro Interuniversitario di Formazione Internazionale.

Dall’ottobre 2007 è Presidente della Società Italiana di Economia Agraria (SIDEA) Dal settembre 2008 è componente del Collegio dei Probiviri dell’Associazione Industriali del Molise

Giovanni Cannata è autore di oltre duecento pubblicazioni raggruppabili secondo le seguenti tematiche:

• Economia e politica delle risorse e dell’ambiente

• Economia agraria, assetto del territorio e sistemi agricoli territoriali

• Economia e politica agraria comparata e di commercio internazionale

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi