EXPO, AGRINSIEME: LUCI PUNTATE SU ORTOFRUTTA ITALIANA, TRA VIRTU’, DIFFICOLTA’ E OPPORTUNITA

pesca fruttaAgrinsieme partecipa alla “Festa della frutta e della verdura” distribuendo ai visitatori la qualità italiana. Vanno rilanciati i consumi e va sostenuto il reddito degli agricoltori. Un’alleanza tra campi e cittadini per la salute.

Per i visitatori di Expo oggi ci sarà un’occasione in più per capire quanto buono sia nutrire il pianeta e quanta energia per la vita venga dal lavoro dei campi. La sfida la lancia Agrinsieme che partecipa alla “Festa della frutta e della verdura” promossa oggi da Expo, con iniziative speciali rivolte a stimolare il consumo di frutta e con una riflessione a più voci sul comparto ortofrutticolo, che è il principale del nostro agroalimentare sia per fatturato che per export. Ma nonostante sia così importante è un settore sottovalutato sia nelle politiche economiche sia in quelle che hanno a che fare con la corretta alimentazione.

“Per questo -sostiene Dino Scanavino, coordinatore nazionale di Agrinsieme e presidente di Cia- la nostra partecipazione alla “Festa della frutta e della verdura” che lodevolmente Expo ha indetto si articola in tre momenti e poggia su altrettanti capitoli: il primo è la necessità di rilanciare i consumi interni, anche per ragioni di salute e benessere dei consumatori; il secondo è chiedere un reddito equo e stabile per le imprese agricole accorciando la filiera e soprattutto restringendo la forbice tra prezzi in campo e prezzi al consumo; il terzo è la difesa del Made in Italy in un comparto che è cresciuto grazie all’export, ma che ha avuto pesanti contraccolpi dall’aumento delle barriere non tariffarie (specie fitosanitarie) degli altri Paesi nonché dalla chiusura, dallo scorso anno, del mercato russo”.

“Quanto all’articolazione della nostra Festa della frutta e della verdura -continua Scanavino- abbiamo cercato di costruire un rapporto diretto con i visitatori di Expo, di esporre le nostre opinioni al governo e di rafforzare le partnership con i paesi esteri presenti all’Esposizione Universale. Così distribuiremo frutta e materiale informativo ai visitatori di Expo per tutto il giorno, abbiamo una conferenza a cui abbiamo invitato i ministri delle Politiche agricole Maurizio Martina e della Salute Beatrice Lorenzin e incontreremo molte delegazioni dei paesi presenti a Expo tra i quali Qatar, Cuba, Emirati Arabi, Gabon e Russia. Per noi è fondamentale consolidare queste partnership estere visto che l’export è il principale sbocco della nostra produzione”.

L’iniziativa di Agrinsieme - che coordina Cia, Confagricoltura, Copagri e Alleanza delle cooperative agroalimentari: oltre un milione di aziende per più della metà della superficie coltivata e del valore della produzione agricola nazionale, oltre 5 mila cooperative e il 40% del fatturato agroalimentare italiano - prevede la distribuzione, lungo il Decumano di Expo in prossimità del cluster Frutta e Cereali, di frutta a tutti i visitatori. Frutta distribuita anche nell’atrio di Palazzo Italia dove, nella Sala delle Conferenze al quarto piano, si tiene il confronto pubblico con le istituzioni.

Al governo Agrinsieme chiede un’alleanza tra produttori e cittadini per incentivare il consumo di frutta e verdura, così importanti per la salute dei consumatori, e al tempo stesso di sostenere il reddito delle imprese agricole con la partecipazione attiva dell’esecutivo sia per campagne di promozione al consumo e d’informazione ai cittadini, sia con azioni di sostegno al settore sul mercato interno ed estero.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi