EXPO TOUR BRUXELLES,SALA:SVILUPPO CON CLUSTER INTELLIGENTI

"Oggi abbiamo firmato una lettera indirizzata alla Presidenza del Consiglio d'Europa, che richiede un approccio direttamente con l'Unione europea e le Direzioni competenti della Commissione, da una parte, per fornire, esperienze sull'industrializzazione dei nostri territori e, dall'altra, per contribuire allo sviluppo industriale secondo le tematiche che riteniamo siano quelle su cui puntare, insieme ai distretti e ai cluster. Abbiamo chiesto, perciò, un finanziamento europeo del 50 per cento sui progetti, a cui si aggiunge un 50 per cento locale, in partnership con i privati". Lo ha detto il sottosegretario alla Presidenza di Regione Lombardia con delega a Expo Fabrizio Sala, che ha partecipato al tavolo che si è tenuto, oggi, a Bruxelles, con le 15 Regioni che partecipano al progetto 'Vanguard', per individuare cluster internazionali tra le attività economiche delle diverse Regioni attraverso la "specializzazione intelligente".

AREE SU CUI PUNTARE - "Questo si fa con i settori su cui si punta - ha ricordato Sala -. La Lombardia ha in tal senso le aree: agroalimentare, ecoindustry, industria culturale e creativa, l'health care, manifatturiero avanzato e mobilità sostenibile". "Abbiamo portato Catalogna e Baden Wurttemberg a firmare con noi questa lettera - ha ricordato Sala - e nell'agenda dei 'Quattro motori d'Europa' abbiamo inserito, proprio tra i primi punti, questa 'Smart specialization strategy'".

METTERE IN RETE SISTEMA INDUSTRIALE EUROPEO - "Questo è un altro passo verso l'internazionalizzazione, perché significa mettere in rete il sistema industriale europeo, giocando in squadra per sfidare il mercato globale - ha detto Sala -. E' questa l'unica strada per vincere la crisi economica. L'emergenza principale è il lavoro, la vera cura è proprio questa. Del resto, siamo all'avanguardia in diversi settori: pensiamo all'industria aerospaziale, al progetto 'Galileo', che è europeo e che l'anno prossimo sarà in funzione.

PUNTARE SU MANIFATTURIERO AVANZATO - "Per aumentare i posti di lavoro dobbiamo puntare su un manifatturiero avanzato, che tenga conto delle politiche nazionali e regionali degli altri Stati europei" ha proseguito il sottosegretario. "L'Unione europea ha salutato positivamente questo percorso - ha concluso Sala -. Ci aspettiamo, una volta che i progetti sono partiti, benefici economici per la nostra economia e per il mercato del lavoro, la prima emergenza su cui stiamo lavorando". (Ln)

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi