EXPORT PARMIGIANO, GRANA E PECORINO CALANO IN CANADA CHE IMPORTA DA MESSICO, CINA E ARGENTINA. MA AUMENTA IL PREZZO. I DATI

L'export in Canada del formaggio made in Italy subisce una contrazione. Se nel 2015-2016 il Parmigiano reggiano e il Grana Padano passano da 14.606.101 euro a 16.201.854 euro, nel 2017-2018 cresce ulteriormente passando dalle 20.863 euro a 21.352.474.

Sembra invece calare l'export nell'ultimo anno. Secondo i dati Istat provvisori di cui AGRICOLAE è venuta in possesso, si evince che nel 2018 l'export (provvisorio) di Grana Padano e Parmigiano Reggiano è stimato in 21.352.383 euro mentre i dati provvisori 2019 stimano un calo di circa il 20%, ovvero 17.191.251 euro.

Ma sembrerebbe che ci sia stato un incremento del prezzo che avrebbe portato a una contrazione dell'esportazione sul mercato canadese.

Il Pecorino Romano registra invece in Canada un calo che passa da 2.908.304 euro del 2018 a 1.382.917 euro del 2019. Non solo diminuisce la quantità esportata, ma le fluttuazioni riguardano anche il prezzo che si è riportato ai valori del 2017. Sebbene, come spiega il presidente del Condorzio Salvatore Palitta, "occorre comparare i due anni di applicazione del CETA. È corretto indicare un periodo si almeno un biennio, altrimenti si tratta di un dato parziale". E precisa con AGRICOLAE che "ciò che conta sono i consumi al dettaglio" come evidenzia il grafico riportato.

Come è entrato il Ceta si verifica quindi un aumento importante di export del volume di affari del Grana, del Parmigiano e anche del Pecorino romano. Aumento che ora si è ridotto. Quindi dopo un incremento iniziale del 32% si passa a un calo del 20% riportanto il volume di affari delle due Dop made in Italy alla situazione appena al di sopra del periodo pre-Ceta.

Secondo i dati Clal a livello mondiale è atteso un aumento di domanda di formaggio in generale. E ne aumenta il prezzo.

Per quanto riguarda il Grana Padano il prezzo è cresciuto nel 2019 rispetto al 2018 per il prodotto di media-bassa stagionatura di circa il 15% con un andamento lineare.

Per quanto riguarda invece il Parmigiano Reggiano (stagionato) emerge un aumento di due euro al chilo, (15-16% nel 2019 sul 2018).

Ma a fine anno si registra la prospettiva di un calo del prezzo che riporterebbe gli standard ai livelli dell'anno precedente.

E' difficile però avere certezza del volume dei consumi specifici del mercato canadese di questa categoria di formaggi dato che questi vengono ricompresi in una categoria più ampia che include altri tipi di formaggi, italiani e non. Tra cui quelli prodotti principalmente nel Sud America, dove una contrazione del locale mercato favorisce la trasformazione e l'esportazione di formaggi molto simili ai nostri e destinati ad una fascia di consumatori che non possono permettersi economicamente un prodotti come quello Italiano.

Sono sempre i consumatori più deboli, spesso anche quelli più numerosi che si rivolgono ad un mercato del fake, comperando prodotti non di qualità, che sono solo un lontano ricordo di quello originale.

CLAL - Panoramica prezzi dei Formaggi

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES



Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.<br/>This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.<br/> Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi