EXPORT, SERPILLO (UCI): BENE ACCORDI INTERNAZIONALI MA PUNTARE SU MEDITERRANEO. GRANDE “CONDOMINIO” CON ENORME POTENZIALE CUI FA PARTE ANCHE ITALIA

Trovata la quadra sull’accordo Ue-Messico che consente un maggiore accesso al mercato messicano per il Made in Italy di qualità. Garantendo l'accesso al mercato alle piccole e medie imprese (PMI), specialmente alle cooperative. “La burocrazia in Messico va minimizzata per abbassare la soglia, in modo tale che le PMI possano avere accesso al mercato messicano”, commenta il presidente Uci Mario Serpillo. Secondo il quale, se si apre dove possibile si deve chiudere laddove non ci sono le garanzie sanitarie:

“Bene la decisione della commissione europea di bloccare l’importo di carne proveniente da 20 stabilimenti in Brasile”. Ma secondo il presidente Uci “occorre sempre di più stringere la mano ai paesi del Mediterraneo.

Il Mediterraneo è come un grande condominio a cui si affacciano i paesi della maggiore cultura medica e alimentare.

L’Italia e i paesi africani sono gli inquilini dello stesso cortile. L’Africa conterà fra pochi anni un miliardo e mezzo di abitanti, sta anche a noi decidere se saranno per il nostro Paese un peso sociale o un potenziale economico”, conclude Serpillo che sta dando vita a un osservatorio tecnico scientifico proprio per aprire a questi nuovi mercati.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi