FEDERCONSORZI, EMENDAMENTO MANOVRA A FIRMA MORANDO, PD, PER ‘RECUPERARE’ 40MLN

print

Ci si riprova ancora una volta. Ieri sera è stato inserito un emendamento da parte del del governo, Enrico Morando alla manovra  per risuscitare stesso tetto di Federconsorzi. La cifra visti i tempi e minore rispetto a quella proposta gli scorsi anni: 40 milioni di euro.
L'emendamento recita:

All'articolo 3, dopo il comma 4, sono aggiunti i seguenti:

4-bis. I rapporti attivi e passivi tra lo Stato e la Federazione Italiana Consorzi Agrari inerenti le attività svolte per conto e nell'interesse dello Stato in regime di separazionecontabile ed afferenti le gestioni separate di cui agli articoli 2, comma 2 n 8) e 3 del decreto legislativo 7 maggio 1948 n. 1235, ratificato dalla legge 17 aprile 1956, n. 561, al decreto legislativo 26 gennaio 1948, n. 169, alla legge 22 dicembre 1957, n 1294, sono estinti con compensazione delle rispettive posizioni attive e passive in essere alla data di entrata in vigore della presenta legge. Conseguentemente alla stessa data cessa la gestione commissariale di cui al decreto del Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali del 9 dicembre 2010 n. 0011109 e gli eventuali residui attivi sono versati in conto entrate dal bilancio dello Stato per essere successivamente assegnati al Fondo di cui al comma 4 ter.

Qui di seguito gli emendamenti del Governo

emendamenti Governo e relatore

FEDERCONSORZI, CATANIA: PERPLESSITA SU EMENDAMENTO

“Desta perplessità la presentazione dell’emendamento Guerra e il modo in cui si vorrebbe risolvere la vicenda Federconsorzi senza una seria analisi e senza un dibattito trasparente”. Lo afferma l’ex ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Mario Catania a proposito dell’emendamento, presentato dal relatore PD Mauro Guerra, al decreto legge di correzione dei conti pubblici.

“Mi auguro che il governo Gentiloni non voglia condividere la responsabilità di una misura così opaca. Il mondo agricolo ha diritto ad avere risposte chiare e trasparenti, non solo per la vicenda di Federconsorzi, ma anche per tutti gli altri gravissimi problemi che affliggono le imprese agricole”.

FEDERCONSORZI, GALLINELLA, M5S: PD NON SI SMENTISCE, CHIESTO INVANO AUDIZIONI

Su Federconsorzi: Il PD non si smentisce neanche quest'anno nel voler aiutare il carrozzone Federconsorzi. Noi da tempo chiediamo audizioni dei commissari governativi ma ancora nulla. Non si vogliono far sapere i beneficiari con nome e cognome. Noi non permetteremo di dare soldi al buoi,l. Il PD ritiri l emendamento. I 40 milioni vengano dati per ricostruire le strade distrutte dal terremoto o per aumentare il fondo del danno indiretto.

Così ad AGRICOLAE Filippo Gallinella in merito all'emendamento su Federconsorzi