A FIERAGRICOLA L’APPELLO PER LA DIFESA DELLA PAC DOPO LA BREXIT

Dobbiamo difendere la Politica agricola comune in queste dimensioni. Dovremo discutere su come ripartirla meglio, ma è fondamentale che l’Europa continui a considerare l’agricoltura come elemento centrale». Lo ha detto questa mattina il viceministro delle Politiche agricole, Andrea Olivero, intervenendo al convegno «Futuro primario. Dalla Politica agricola comune all’agricoltura 4.0, le prossime sfide dell’agricoltura italiana ed europea», che ha inaugurato la 113ª edizione di Fieragricola, rassegna internazionale del settore primario, in programma a Veronafiere fino a sabato 3 febbraio.

E proprio da Fieragricola emergono le linee di quelle che dovranno essere le politiche e l’Europa del futuro, se si vuole assicurare un futuro all’agricoltura italiana: difesa della Pac; tutela delle indicazioni geografiche; etichettatura per informare il consumatore e assicurare maggiore valore aggiunto agli agricoltori; maggiore forza nei trattati internazionali di libero scambio. In gioco c’è un nuovo modello di globalizzazione, ancora tutto da plasmare. E Veronafiere accende i riflettori sul dibattito.

«Fin dalla sua nascita, nel 1898, Fieragricola ha indicato al mondo agricolo la strada dell’innovazione, cercando di dare risposte ai bisogni della società – ha esordito Maurizio Danese, presidente di Veronafiere –, perché quando parliamo di agricoltura non dobbiamo dimenticare che facciamo riferimento a un settore il cui benessere riguarda tutti noi. Oggi la sfida riguarda l’agricoltura di precisione, la digitalizzazione, senza abbassare la guardia su temi che nel mondo non sono così scontati, come la sicurezza e la salubrità delle produzioni agricole e animali, la qualità, l’accesso al cibo e la redditività degli agricoltori, aspetto imprescindibile se si vuole garantire un futuro al settore e agevolare un ricambio generazionale in Italia ancora troppo lento».

Moderati dal giornalista Gerardo Greco, direttore di Radio 1 e Giornale Radio Rai, sono intervenuti: Paolo De Castro, vicepresidente della Commissione Agricoltura del Parlamento europeo, Herbert Dorfmann, europarlamentare componente della Commissione Agricoltura, e Fabrizio De Filippis, docente di economia e politica agroalimentare dell’Università Roma 3, Roberto Moncalvo, vicepresidente di Copa (Comitato delle organizzazioni professionali agricole dell’Unione europea) e presidente di Coldiretti. Sono intervenuti anche Cinzia Pagni, vicepresidente vicario della Confederazione Italiana Agricoltori (Cia) e Giordano Emo Capodilista, componente della giunta di Confagricoltura, con delega all’internazionalizzazione.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi