FILIERA CORTA, SERPILLO, UCI: FUNZIONA SE STRUMENTI NORMATIVI IN SINERGIA

“È un lavoro di sinergia di strumenti normativi che può far funzionare la Legge sul chilometro zero o utile e di qualità”.

Questa la prima dichiarazione di Mario Serpillo, Presidente dell’UCI, che ha seguito i lavori di questa iniziativa realizzata in tempi rapidi.

“Credo che la Legge possa portare benefici in termini di sviluppo di economie locali, di occupazione e di sostegno alle piccole imprese di produttori agricoli.

Non va dimenticato che i piccoli produttori se non sono supportati adeguatamente, non solo rischierebbero di essere estromessi dalla promo-commercializzazione dei loro prodotti, ma si troverebbero ad essere tagliati fuori dalle candidature, e quindi dalle risorse stanziate, dei Programmi di Sviluppo Rurale”.

Per Mario Serpillo lavoro fondamentale dei Comuni al fine di far funzionare al meglio il meccanismo.

“I Comuni dovranno immaginare, ripensare e riqualificare spazi da mettere a disposizione degli agricoltori. Spazi dedicati alle eccellenze della loro produzione agricola a chilometro zero e di quelle provenienti da filiera corta.

In questi importanti contesti – continua Serpillo – gli agricoltori e le reti di impresa potranno trovare servizi comuni per un dialogo costruttivo costante che possa aumentare la visibilità dei loro prodotti che debba tradursi in opportunità reali di reddito.

Compito delle Amministrazioni comunali quello di intercettare risorse pubbliche spesso disponibili ma con aliquote alte e stanziate nell'ambito della misura 7 che le Regioni hanno in pancia nei propri Piani di Sviluppo Rurale.

All’UCI, con i nostri studi sui dati oggettivi e i nostri report, abbiamo purtroppo riscontrato che in alcune regioni si tratta spesso di strumenti bloccati dalla burocrazia che portano ad iter praticamente interminabili”.

Il Presidente UCI confida inoltre sui Gruppi di Azione Locale che devono contribuire alla valorizzazione delle produzioni locali utilizzando gli effetti positivi che la Legge avrà nei territori ed in favore degli agricoltori.

“Ruolo importante la “Mission” specifica dei GAL come figura Leader legata allo sviluppo locale. Ritengo – continua Serpillo – che le Regioni possano affidare ai GAL che offrano garanzie di operatività funzioni in una politica di area territoriale piu ampia rispetto a quella dei singoli comuni-

Il tutto, ovviamente, mettendo al centro le imprese locali ed i loro prodotti, nell'ottica della valorizzazione delle produzioni da filiera corta o a chilometro zero”.

Per Mario Serpillo importante anche comunicare. “Ritengo sia necessaria la giusta informazione e comunicazione al consumatore finale. Servirà coniugare bene le produzioni ai marchi e ai loghi oggi in via di definizione o già definiti come nel caso del recente logo “Prodotti di Montagna”.

Conclude Serpillo “Mi auguro che le regioni diano il giusto valore a questi strumenti normativi al fine di implementare la qualità delle produzioni provenienti da filiera corta, a chilometro zero o utile, adoperandosi al meglio soprattutto in quelle aree territoriali della nostra Italia ove i servizi di base vengono sempre meno e dove invece la tutela delle produzioni locali può contribuire a migliorarne l'economia, la socialità e lo sviluppo dei territori”.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

VIVITE, SALVINI: IN EUROPA MADE IN ITALY OBBLIGATORIO SU TUTTI I PRODOTTI. IL VIDEO

VIVITE, SALVINI: IN EUROPA MADE IN ITALY OBBLIGATORIO SU TUTTI I PRODOTTI. IL VIDEOPRODUTTORI PIU FORTI GRAZIE A COOPERAZIONE. MERCURI: PER TOP COOPERATIVE EXPORT +44% IN 5 ANNI

“In nessun altra parte al mondo si beve e si lavora bene come in Italia rispettando l’ambiente, la produzione e i consumatori.” Parole del ministro dell’interno e vicepresidente del consiglio Matteo Salvini che ha fatto visita a Vivite, il festival del vino cooperativo a Milano. “Per questo motivo la prossima […]

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi