FURTI ULIVI. LOSACCO, MINISTRO CENTINAIO INTERVENGA, SITUAZIONE NON PIU’ SOSTENIBILE

“Non sono più tollerabili furti e danneggiamenti di ulivi centenari nel  territorio pugliese e ho pertanto chiesto ministro dell’Agricoltura Centinaio di intervenire. Ho presentato una interrogazione urgente con la quale chiedo  di promuovere un’azione di coordinamento tra istituzioni finalizzata ad assicurare una maggiore vigilanza delle zone rurali per contrastare questa vergognosa ondata di furti che sta nuovamente attanagliando il comprensorio barese e la Puglia.”

E’ quanto ha dichiarato il deputato del Pd Alberto Losacco, che di fronte ai tanti, troppi casi di furti e atti vandalici a danno delle coltivazioni nell’area compresa tra  l’aeroporto di Bari e i territori della zona tra Bitonto, Grumo e Palo, ha deciso di portare la questione in parlamento. “Il ministro  agisca tempestivamente – ha aggiunto Losacco – per quanto è di sua competenza perché la situazione è diventata insostenibile.” Losacco, ricorda infatti, nella sua interrogazione,  che “la  Coldiretti ha denunciato questa nuova escalation di furti e ha segnalato come molti agricoltori si siano organizzati autonomamente in ronde a presidio dei propri poderi”. Il parlamentare del Pd ha infine osservato che “nella scorsa legislatura sono state introdotte misure fiscali per promuovere sistemi di videosorveglianza anche per contrastare questi fenomeni”. Occorre quindi, secondo Losacco, “ un’ azione coordinata di contrasto per spezzare questa situazione non più sostenibile”.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi