GASOLIO AGEVOLATO, CONFAI CONTRO REGIONE LOMBARDIA: PRONTI A RICORSO AL TAR

“Sul problema dell’assegnazione del carburante agevolato in agricoltura Confai Lombardia è pronta a confrontarsi nuovamente con Regione Lombardia, per trovare una soluzione a una questione che sta danneggiando pesantemente le imprese agromeccaniche e quelle agricole”.

Lo dice il presidente di Confai Lombardia, Leonardo Bolis, cercando per l’ennesima volta il dialogo con gli uffici di Regione Lombardia, ma senza nemmeno escludere il ricorso alla magistratura, per porre fine a quella che il sindacato di rappresentanza delle imprese agromeccaniche e agricole giudica “un’interpretazione legislativa fantasiosa, priva di fondamento giuridico e soprattutto in netta contraddizione con quanto applicato per 16 anni da tutte le Regioni d’Italia, Lombardia compresa”.

“L’assessorato lombardo all’Agricoltura ha stravolto una legge nazionale dopo 16 anni di corretta interpretazione senza alcuna giustificazione, mettendo in grossa difficoltà le imprese e contraddicendo il percorso di sburocratizzazione che più volte ha annunciato – dichiara Sandro Cappellini, coordinatore di Confai Lombardia -. Pertanto, alla vigilia del termine ultimo per le operazioni di giustificazione dell’acquisto di carburante agevolato, Confai valuterà, qualora l’assessorato continuasse a rifiutare il dialogo, di depositare un esposto al Tar contro l’atteggiamento discriminatorio di Palazzo Lombardia e per ripristinare la corretta interpretazione della legge”.

Di fatto, Regione Lombardia dal febbraio 2017 non accoglie le domande di richiesta di gasolio agricolo a tariffa agevolata per alcune tipologie di operatori del settore, richiedendo un aggravio di documentazione, che secondo Confai Lombardia la legge nazionale di riferimento non richiederebbe.

Il tema della mancata assegnazione del carburante agevolato coinvolge a vario titolo 1.500 imprese agromeccaniche in Lombardia e alcune migliaia di imprenditori che svolgono attività di impresa agricola a titolo principale e attività agromeccanica come attività secondaria.

In Lombardia sono oltre 70 i milioni di litri di gasolio agricolo impiegati ogni anno per le lavorazioni agricole in conto terzi, dei quali oltre 20 milioni di litri a Mantova, 17 milioni a Brescia e 11 milioni di litri in provincia di Cremona.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi