I SETTE GIORNI DEL MIPAAFT. LE QUESTIONI AFFRONTATE E LE RIUNIONI FATTE

Una settimana intensa di lavoro, quella dal 22 al 26 luglio, per gli uffici del ministero delle Politiche agricole, alimentari e del Turismo.

Si è riunito il tavolo agrumicolo, presieduto dal sottosegretario Pesce, nel corso del quale sono state esposte le tempistiche per la finalizzazione dei decreti, precisando che questi rappresentano una prima parte di un più completo piano di settore.

Nel corso della settimana si è poi riunito il Comitato di Sorveglianza del Programma Operativo Agricoltura (POA), che aveva come obiettivo principale l’approvazione della Relazione annuale di attuazione chiamata a fare il punto dello stato di avanzamento dei lavori.

Infine, presieduto dal sottosegretario Manzato, si è svolto il primo appuntamento per la creazione di una filiera italiana del tonno rosso.

TAVOLO AGRUMICOLO

Tavolo di filiera agrumicolo - presieduto dal sottosegretario Alessandra Pesce - per l’analisi e la condivisione degli schemi di decreti attuativi della legge n. 205/2017 relativamente all’art. 1, comma 131, che istituisce un fondo agrumicolo con una dotazione finanziaria di 10 milioni di euro per il triennio 2018-2020  e del decreto legge n. 27-2019 “emergenze agricole” relativamente al sostegno del settore degli agrumi tramite il pagamento degli interessi sui mutui contratti dalle aziende agrumicole entro il 31 dicembre  2018 .

 

La riunione ha visto la partecipazione delle rappresentanze nazionali del settore, che hanno sostanzialmente condiviso gli schemi dei decreti, facendo presente tuttavia la limitatezza delle risorse e auspicando la razionalizzane del loro utilizzo. Il sottosegretario Pesce ha esposto al tempistica per la finalizzazione dei decreti e precisato che questi rappresentano una prima parte di un più completo piano di settore che l’Amministrazione intende attuare quanto prima con la collaborazione di tutte le parti interessate. Sarà esplorata anche la possibilità di una diversa ricollocazione delle risorse già individuate e un possibile loro incremento.

 

Da parte degli operatori è stato evidenziato che il piano di settore dovrà essere strutturato in un’ottica di filiera, considerare anche gli aspetti legati ai controlli fitosanitari, il costo del lavoro e coinvolgere le amministrazioni regionali maggiormente interessate. La riunione ha affrontato anche il tema della promozione anch’essa oggetto di finanziamento nell’ambito del decreto che istituisce il fondo agrumicolo. Intenzione dell’Amministrazione è di attuare l’intervento entro il corrente anno con il ricorso a diversi canali, accompagnandolo con una campagna di informazione istituzionale.

 

Riunione del Comitato di Sorveglianza del Programma Operativo Agricoltura (POA) finanziato a valere sulle risorse del Fondo di Sviluppo Coesione (FSC) 2014-2020

Quarta riunione del Comitato di Sorveglianza del Programma Operativo “Agricoltura (POA) finanziato a valere sulle risorse del Fondo di Sviluppo Coesione (FSC) 2014-2020.

Si tratta di un programma articolato in 5 sottopiani rispettivamente dedicati ai contratti di filiera e di distretto, alle infrastrutture irrigue, alla multifunzionalità delle foreste, allo sviluppo informatico di Agricoltura 2.0 e al contenimento di Xylella fastidiosa per un totale di oltre 440 milioni di Euro di stanziamenti allocati direttamente da diverse delibere del CIPE.

La riunione aveva come obiettivo principale l’approvazione della Relazione annuale di attuazione chiamata a fare il punto dello stato di avanzamento del POA.

In termini di costi per progetti selezionati e ammessi, il POA registra un avanzamento del 67% rispetto alle risorse assegnate ed impegni giuridicamente vincolanti assunti dall’Amministrazione pari al 46% del totale. A livello di sottopiani, il settore “infrastrutture irrigue” è quello con impegni maggiori, superiori al 55% delle disponibilità, per un totale di oltre 142 milioni di Euro pronti per l’erogazione a seguito degli atti di concessione già inviati a diversi beneficiari.

Al contempo la Relazione approvata dal Comitato evidenzia una tabella di marcia che prevede di attivare entro la fine dell’anno oltre 200 milioni di Euro di ulteriori risorse suddivise tra i diversi sottopiani, in particolare a carico dei contratti di filiera e di distretto e l’avvio di nuove misure, fra le quali si segnala il bando per gli interventi nel settore forestale e un ulteriore bando per le infrastrutture irrigue.  

 

  TAVOLO FILIERA TONNO ROSSO

Primo appuntamento per la creazione di una filiera italiana del tonno rosso presieduto dal Sottosegretario Franco Manzato.

 

 

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES



Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.<br/>This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.<br/> Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi