INGIURIE A FONTANA. ZAIA, SOLIDARIETA’ AL COLLEGA E CONDANNA SENZA SÉ E SENZA MA PER IL GESTO INQUALIFICABILE

print

 

“Non è accettabile che in un momento come questo, in cui tutto il Paese è duramente provato, ci sia chi abbia come preoccupazione quella di alzare così tanto i toni con offese così gravi e minacce”.

 

Con queste parole il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia esprime la sua ferma condanna per le scritte apparse a Milano in cui viene ingiuriato il collega lombardo, Fontana.

 

“Anche a nome dei Veneti esprimo la più assoluta condanna per il gesto ingiustificabile e inqualificabile ed esprimo tutta la solidarietà al presidente Fontana. Le parole usate vanno oltre l’offesa perché nella situazione in cui viviamo possono assumere mille significati e fare del collega il bersaglio di ulteriore accanimento; non c’è giustificazione che tenga. Spero che la condanna sia unanime senza sé e senza ma”.