INTERROGAZIONE, CENNI PD CAMERA, SU RICONFERMA VERTICI DEL COI

Atto Camera

Interrogazione a risposta immediata in commissione 5-02517

presentato da

CENNI Susanna

testo di

Martedì 16 luglio 2019, seduta n. 209

CENNI, GADDA, CARDINALE, CRITELLI, DAL MORO, D'ALESSANDRO, INCERTI e PORTAS. — Al Ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo. — Per sapere – premesso che:

il Consiglio oleicolo internazionale (Coi) è l'unica organizzazione al mondo dedicata all'olio di oliva e alle olive da tavola;

il Coi, con sede a Madrid, è impegnato a promuovere lo sviluppo integrato e sostenibile dell'olivicoltura mondiale. L'elenco dei membri del Coi comprende i maggiori produttori ed esportatori di olio di oliva e olive da tavola: sono Paesi del Mediterraneo da cui proviene il 98 per cento della produzione mondiale di olio di oliva;

i due ruoli di primo piano del Coi sono attualmente rivestiti dal direttore esecutivo, il tunisino Abdellatif Ghedira (direttore esecutivo), e dal direttore esecutivo aggiunto, lo spagnolo Jaime Lillo;

nei mesi scorsi la delegazione italiana ha rappresentato l'opportunità di un cambio dei vertici, rilevando la legittima aspirazione a ricoprire un incarico ma non risulta che non sia mai stata formalizzata una candidatura da parte del Governo italiano;

numerosi articoli dei media nei mesi scorsi hanno però riportato che, in vista del rinnovo delle cariche del Coi, si sia consolidato un asse tra Spagna e Tunisia per una proroga dell'attuale assetto dirigenziale;

il ricambio della governance del Coi è stato oggetto di interrogazioni discusse il 21 marzo 2019 in Commissione agricoltura della Camera dei deputati. In quell'occasione il Governo ha manifestato la volontà di intervenire per sostenere un avvicendamento dei vertici del Coi;

negli scorsi mesi è stata presentata una risoluzione assegnata alle Commissioni III e XIII della Camera dei deputati (n. 7-00239) che impegnava il Governo per «attuare un legittimo ed auspicabile ricambio della governance del Coi nel rispetto degli accordi internazionali sanciti da tempo, promuovendo la designazione di un rappresentante italiano»;

nel corso delle audizioni svolte nelle materie oggetto della risoluzione n. 7-00239, il direttore del Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo Felice Assenza, ha dato atto dell'impegno profuso dal Governo, nelle opportune sedi, per promuovere un cambio di governance del Coi;

nel corso della riunione del Coi del 21 giugno 2019 è stata però approvata la risoluzione che proroga gli attuali vertici del Consiglio oleicolo internazionale fino al 2023, con l'astensione dell'Unione europea –:

per quali motivi, nonostante quanto espresso in premessa, il vertice del Coi sia stato riconfermato anche grazie all'astensione dell'Unione europea e se il Governo abbia realmente sostenuto nominativi alternativi, proponendo candidature ufficiali.

(5-02517)

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES



Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi