INTERROGAZIONE M5S SU “DRASTICO” TAGLIO RISORSE ANABICIMPORTANTE RUOLO NELLA TUTELA PER LE RAZZE BOVINE

CAMERA 5Interrogazione a risposta in commissione 5-01858 presentata da Chiara Gagnarli, M5S, lunedì 13 gennaio 2014, seduta n. 150 al Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali per chiedere qualora fosse confermato, essendo eccessivamente drastico il taglio di risorse da un ente come l'ANABIC che, considerato il suo importante ruolo a livello nazionale nell'ambito della tutela delle razze bovine italiane, vede eccessivamente ridotta la propria possibilità di programmare la propria attività nel 2014, quali iniziative intenda assumere in proposito.

Qui di seguito Agricolae riporta il testo integrale

. — Per sapere – premesso che:

la legge n. 148 del 2013 concernente il Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziano 2014 e bilancio pluriennale per il triennio 2014-2016, nelle parte riguardante gli interventi di competenza del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, prevede una riduzione degli stanziamenti per le associazioni di allevatori per l'attuazione dei Programmi relativi al potenziamento dell'attività di miglioramento genetico del bestiame, la tenuta dei libri genealogici e per la realizzazione e gestione dei centri genetici ed altre strutture Zootecniche di supporto all'attività di miglioramento genetico;

in particolare, i contributi alle associazioni suddette dovrebbero passare dai 7.531.224 di euro del 2013 ai 1.550.961 di euro nel 2014 con una variazione di –5.980.263 di euro;

la motivazione apposta in nota al bilancio che si apporta tale diminuzione a parziale compensazione di ulteriori maggiori spese del CRA (Consiglio per la ricerca e la sperimentazione in agricoltura), anche se, a parere dell'interrogante, le funzioni di CRA e associazioni di allevatori non possono essere l'una sostitutiva dell'altra;

l'Associazione nazionale allevatori bovini italiani da Carne (ANABIC), come segnalato dalla stessa direzione dell'ente, nel 2013 era stata finanziata con circa un milione e mezzo di euro, ma ha preannunciato che il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali ha annunciato un intervento di riduzione delle risorse del 30/40 per cento;

l'obbiettivo di questa associazione è quello di promuovere e attuare tutte le iniziative finalizzate al miglioramento, alla valorizzazione e alla diffusione delle razze bovine autoctone italiane: marchigiana, chianina, romagnola, maremmana e podolica; ed ha istituito il Libro genealogico nazionale unico delle razze bovine italiane da carne;

l'associazione partecipa anche a importanti programmi di ricerca e sperimentazione con diverse università italiane e si occupa dell'assistenza tecnica agli operatori stranieri che desiderano interessarsi all'allevamento di razze tipiche italiane;

l'attività di tenuta dei libri genealogici, dei registri anagrafici e l'effettuazione dei controlli funzionali della produttività del bestiame è strumentale ed indispensabile alla realizzazione della selezione del bestiame e conservazione biodiversità –:

essendo, secondo l'interrogante inopportuna, o comunque troppo significativa, l'operazione di taglio alle risorse destinate alle associazioni degli allevatori, specie considerando l'importanza che tali enti rivestono nella salvaguardia di specie tipiche italiane e quindi nella conservazione della biodiversità se il Ministro interrogato intenda assumere iniziative in proposito;

qualora fosse confermato, essendo eccessivamente drastico il taglio di risorse da un ente come l'ANABIC che, considerato il suo importante ruolo a livello nazionale nell'ambito della tutela delle razze bovine italiane, vede eccessivamente ridotta la propria possibilità di programmare la propria attività nel 2014, quali iniziative intenda assumere in proposito. (5-01858

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi