INTERROGAZIONE, RIPANI FI CAMERA, SU FERMO BIOLOGICO E INDENNITÀ PESCATORI

Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-01307

presentato da

RIPANI Elisabetta

testo di

Lunedì 8 ottobre 2018, seduta n. 58

RIPANI. — Al Ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, al Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare. — Per sapere – premesso che:

come tutti gli anni anche per il 2018 partirà dal 1° al 30 ottobre 2018, il fermo biologico che riguarderà l'alto Tirreno, da Civitavecchia a Imperia;

sulla base dei dati Coldiretti Impresapesca la pratica del fermo biologico non ha risposto alle esigenze della sostenibilità delle principali specie «target» della pesca nazionale, considerato il peggioramento dello stato delle risorse dopo 35 anni di fermo pesca;

l'istituto del fermo biologico, viceversa, ha determinato rilevanti ripercussioni sull'intero comparto ittico, sullo stato economico delle imprese e sui redditi degli lavoratori del settore, determinato dal crollo della produzione, con conseguente chiusura di molte imprese e ripercussioni su migliaia posti di lavoro; infatti, mentre i pescatori sono costretti a tenere in porto le loro imbarcazioni, il consumo del pesce non subisce riduzioni, ma si orienta verso prodotti di importazione e surgelati;

l'istituto del fermo biologico dovrebbe rispondere all'esigenza di consentire il ripopolamento delle specie ittiche le quali, però, presentano ciascuno caratteristiche diverse per cui ogni specie ha i suoi tempi e il blocco di tutta la pesca appare di conseguenza uno strumento non coerente con le finalità;

gli indennizzi a favore dei pescatori previsti per il periodo in cui si effettua il fermo pesca non rispondono alle esigenze dei lavoratori, arrivano in ritardo e non appaiono adeguati –:

se non ritenga di dover intervenire, almeno dal 2019, con iniziative di natura diversa dal fermo biologico e di avviare una collaborazione con istituti di ricerca, al fine di individuare nuovi sistemi di contrasto all'impoverimento dei mari e di sostegno alla riproduzione delle specie, che tengano conto anche delle esigenze dei lavoratori e degli imprenditori del comparto ittico;

quali iniziative intenda adottare affinché si provveda, in contemporanea con il fermo biologico, al pagamento contestuale delle indennità necessarie per il sostentamento dei pescatori nel periodo di fermo, considerati i sacrifici in termini economici che questi sopportano. 
(4-01307)

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi