LA SAGRA DEI CROTTI FA 60: EDIZIONE SPECIALE PER IL COMPLEANNO

La domenica inaugurale, il 1° settembre, e il weekend successivo, dal 6 all’8: quattro giornate per vivere intensamente l’edizione 2019 della Sagra dei Crotti di Chiavenna che quest’anno festeggia il suo sessantesimo.

Un anniversario che la colloca tra le manifestazioni più longeve dell’intera provincia di Sondrio, un appuntamento fisso che ha attraversato i decenni cambiando e rinnovandosi, nella formula e nelle proposte, ma rimanendo uguale a se stesso nello spirito. A tre settimane dall’evento in tutta la valle c’è grande attesa ed è massimo l’impegno dei rappresentanti delle istituzioni e delle associazioni riuniti nel Comitato Sagra dei Crotti che, dopo mesi di lavoro, ha definito il programma.

L’anniversario sarà celebrato come si conviene, con una vera e propria festa di compleanno, alla quale sono tutti invitati: sabato 7 settembre, alle ore 16.30, nel parco di Pratogiano, si taglierà la torta Fioretto. «Vogliamo che quella di quest’anno sia un’edizione speciale della Sagra dei Crotti - spiega l’assessore al Turismo Andrea Giacomini -: sulla base dei riscontri positivi degli anni scorsi abbiamo confermato i sei itinerari, in particolare quello con le biciclette, e introdotto la novità dell’aperitivo a Pianazzola in e-bike. Il nostro intento è quello di accompagnare i visitatori alla scoperta dei crotti valorizzando una delle peculiarità che caratterizza il nostro territorio, rendendolo unico. Una proposta complessiva di alta qualità in grado di esaltare, oltre ai crotti, le nostre eccellenze enogastronomiche e il nostro patrimonio storico-artistico. A beneficiarne sono le attività ricettive e commerciali di Chiavenna e dei dintorni che possono contare su un’affluenza straordinaria di persone provenienti da tutta la Lombardia e dal resto d’Italia».

Otto crotti convenzionati e sei percorsi “Andèm a Cròt” per tre proposte diverse, tra le quali non è necessario scegliere poiché si possono programmare nelle varie giornate: andare in uno dei crotti privati aperti per l’occasione dai volontari, accomodarsi nei crotti aperti tutto l’anno come ristoranti, partecipare a uno degli itinerari gestiti dalle associazioni. A unire le proposte è la magia del crotto con i “sorei”, le correnti d’aria a temperatura costante che garantiscono sapori unici ai prodotti tipici, e le tante storie che si raccontano. L’opportunità di scoprire il territorio attraverso le eccellenze dell’enogastronomia e i piatti della tradizione cucinati “a la piota” o nei “lavécc”.

A non mancare saranno il divertimento e la convivialità perché andare al crotto significa innanzitutto condividere esperienze, conoscere e farsi conoscere. Tre dei percorsi di “Andèm a Crot”, quelli di Chiavenna, Prata Camportaccio e Piuro, sono facili e accessibili a tutti, quelli di Mese, Pianazzola e Villa di Chiavenna riservati a chi è abituato a camminare lungo i sentieri di montagna o a pedalare. Domenica 1° settembre i crotti saranno aperti dalle 10.30 alle 22, venerdì 6 dalle 18 alle 24, sabato 7 dalle 10.30 all’una e domenica 8 dalle 10.30 alle 24. Le prenotazioni sono già aperte: sul sito internet www.sagradeicrotti.it sono descritte nel dettaglio le singole proposte con la possibilità di iscriversi on line.

A coordinare e promuovere l’evento clou dell’estate in Valchiavenna sono il Comitato Sagra dei Crotti con il Consorzio turistico Valchiavenna che, attraverso il sito internet dedicato e tutti i canali di comunicazione, dalla stampa ai social media fino alle brochure, stanno veicolando le proposte. «C’è già grande interesse - sottolinea il direttore del Consorzio Filippo Pighetti -, la Sagra dei Crotti è un evento affermato e consolidato che cattura l’attenzione con molte settimane di anticipo. A informarsi sono sia i turisti che in questo periodo soggiornano e transitano in valle sia quelli attesi nelle prossime settimane: a loro come ai convalligiani consigliamo di prenotare in anticipo i percorsi, i pranzi e le cene nei crotti convenzionati per essere certi di trovare posto. La nuova formula con gli itinerari a piedi o in bicicletta, propria o a noleggio, di anno in anno, è sempre più apprezzata poiché unisce all’esperienza nei crotti e alle degustazioni la scoperta del territorio».

Confermata anche la “Casa delle eccellenze imprenditoriali, commerciali e produttive”, lanciata per la prima volta due anni fa: la tensostruttura allestita in Pratogiano sabato 7 e domenica 8 settembre ospiterà una rassegna delle produzioni locali, artigianali ed enogastronomiche, con dimostrazioni e lavorazioni in diretta. In un programma ricco e vario spiccano il raduno delle auto storiche Fiat di domenica 1, “Tüt de corsa”, gioco per bambini e famiglie nelle vie del centro storico sabato 7, la sfilata della Fanfara dei Bersaglieri domenica 8 settembre.

Il conto alla rovescia è iniziato: la 60esima Sagra dei Crotti si annuncia come l’evento dell’anno, il più atteso, il più partecipato.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES



Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi