LE INTERVISTE PER IL 2015, PAOLO TIOZZO: BILANCIO NON POSITIVO PER LA PESCA

print

IMG_7020“Un bilancio 2014 non positivo per la pesca in generale”, spiega ad AGRICOLAE il presidente di Federcoopesca-Confcooperative Paolo Tiozzo nel tirare le somme dell’anno che si sta chiudendo. “Mi riferisco alle ferrettare, al fatto che ci sono stati dei cambiamenti importanti e al fatto che la Comunità europea non ci ha saputo ascoltare fino in fondo rispetto alle richieste inoltrate. Mi auguro che per il prossimo 2105 ci siano delle condizioni completamente diverse e ricordo che tutto il mondo della pesca – prosegue Tiozzo - non è stata assolutamente ascoltata. Mi riferisco alla possibilità di dare un supporto economico al settore in questa ultima Legge di Stabilità. Ma auspico che il 2015 con la forza che cercheremo di mettere in campo attraverso l’Aci, la e la riunificazione delle tre federazioni storiche e quindi un nuovo modello di organizzazione, le cose possano andare meglio. Anche noi siamo disposti a giocarci fino in fondo la partita. Ma chiederemo con forza alla politica – conclude il presidente di Federcoopesca - che abbia un occhio di riguardo a questo mondo che non è strategico ma è chiaro che è rappresentativo come tanti altri mondi della produzione”.