LEGGE DI BILANCIO, ECCO ULTIMA BOZZA INTEGRALE. E LE QUESTIONI “AGRICOLE”DISTRETTI DEL CIBO, IVA AGEVOLATA CARNE, SICCITA, CONDIZIONI ARIA URBANA, FONDO SOLIDARIETA

LEGGE DI BILANCIO

Sono molte, da quanto apprende AGRICOLAE, le questioni relative al settore agricolo ed agroalimentare (nonché ambientali) presenti nella legge di Bilancio.

Sono molte, da quanto apprende AGRICOLAE, le questioni relative al settore agricolo ed agroalimentare (nonché ambientali) presenti nella legge di Bilancio. Dalla bozza datata 25 ottobre di cui si è venuti in possesso, (e che pubblichiamo integralmente in PDF) si possono tirare le fila dei provvedimenti relativi al settore.

Tra i temi trattati dalla legge di bilancio, i distretti del cibo al fine di promuovere lo sviluppo territoriale, la coesione e l’inclusione sociale, favorire l’integrazione di attività caratterizzate da prossimità territoriale. Ma anche garantire la sicurezza alimentare, diminuire l’impatto ambientale delle produzioni, ridurre lo spreco alimentare e salvaguardare il territorio e il paesaggio rurale attraverso le attività agricole e agroalimentari sono istituiti i distretti del cibo.

Obiettivo è anche quello di dare una definizione precisa dei distretti del cibo attraverso alcuni paramtri:

  1. a) i distretti rurali e i distretti agroalimentari di cui all'articolo 13 del decreto legislativo 18 maggio 2001, n. 228 già riconosciuti alla data di entrata in vigore della presente legge;

 

  1. b) i sistemi produttivi locali caratterizzati da una elevata concentrazione di piccole e medie imprese agricole, agroalimentari, di cui all'articolo 36, comma 1, della legge 5 ottobre 1991, n. 317, e successive modificazioni;

 

  1. c) i sistemi produttivi locali anche a carattere interregionale, caratterizzati da interrelazione e interdipendenza produttiva delle imprese agricole e agroalimentari, nonché da una o più produzioni certificate e tutelate ai sensi della vigente normativa europea, nazionale e regionale;

 

  1. d) i sistemi produttivi locali localizzati in aree urbane o periurbane caratterizzati dalla significativa presenza di attività agricole volte alla riqualificazione ambientale e sociale delle aree;

 

  1. e) i sistemi produttivi locali caratterizzati dall’interrelazione e dall'integrazione fra attività agricole, in particolare quella di vendita diretta dei prodotti agricoli, e le attività di prossimità di commercializzazione e ristorazione esercitate sul medesimo territorio, delle reti di economia solidale e dei gruppi di acquisto solidale.

 

  1. f) i sistemi produttivi locali caratterizzati dalla presenza di attività di coltivazione, allevamento, trasformazione, preparazione alimentare e agroindustriale svolte con il metodo biologico o nel rispetto dei criteri della sostenibilità ambientale, conformemente alla normativa europea, nazionale e regionale vigente.

 

Saranno le regioni - secondo quanto prevede la Legge di Bilancio - a provvedere all'individuazione dei distretti del cibo e alla successiva comunicazione al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, presso il quale è costituito il Registro nazionale dei distretti del cibo.

Al fine di sostenere gli interventi per la creazione e il consolidamento dei distretti del cibo si applicano le disposizioni relative ai contratti di distretto, di cui alla legge 27 dicembre 2002, n. 289, articolo 66, comma 1.

I criteri, le modalità e le procedure per l'attuazione degli interventi di cui al comma 4 sono definiti con decreto del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, sentita la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano, entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge.

 

iva agevlalta

La legge di Bilancio prevede anche l'iva agrevolata per la carne

Altro punto focale della Legge di Bilancio riguarda il rifinanziamento del fondo di solidarietà nazionale al fine di favorire la ripresa economica e produttiva delle imprese agricole colpite da calamità naturali o eventi climatici eccezionali, nonché di promuovere interventi innovativi per la prevenzione dei rischi.

Poi l’IVA agevolata per la carne: con decreto del Ministro dell'economia e delle finanze, di concerto con il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, da adottare entro il 31 gennaio di ciascuna delle annualità 2018, 2019 e 2020, ai sensi dell'articolo 34, comma 1, del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633.

Il decreto recita che le percentuali di compensazione applicabili agli animali vivi delle specie bovina e suina sono innalzate, per ciascuna delle annualità 2018, 2019 e 2020, rispettivamente in misura non superiore al 7,7 per cento e all'8 per cento

Altra misura nella legge di Bilancio è quella relativa all’ambiente ed il territorio attraverso il Fondo per il miglioramento della qualità dell’aria. Fondo da ripartire “per le esigenze di tutela ambientale connesse al miglioramento della qualità ambientale dell'aria. Come anche per la riduzione delle emissioni di polveri sottili in atmosfera nei centri urbani”. Il cosiddetto Bonus Verde.

Infine il Piano invasi per la programmazione e realizzazione degli interventi necessari alla mitigazione dei danni connessi al fenomeno della siccità. Con decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, d’intesa con il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, viene adottato il Piano nazionale per la realizzazione di invasi multiobiettivo. E per la diffusione di strumenti mirati al risparmio di acqua negli usi agricoli e civili.

Qui di seguito AGRICOLAE pubblica la bozza integrale:

Gentile Lettrice/Lettore, EFFETTUA IL LOGIN per poter visualizzare la Bozza di Legge di Bilancio del 25 Ottobre 2017





-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi